Luca Barbareschi: “Combatto perchè il cinema possa continuare a crescere”

di Blogger Commenta

“Chiamatemi Luca. Sono casualmente “onorevole”, perché con la politica spero di combattere affinché il cinema possa continuare a crescere. E spero di aiutare realtà come il Giffoni Film Festival: il direttore Claudio Gubitosi qui ha realizzato un capolavoro”. Così Luca Barbareschi, attore, regista, produttore e oggi deputato del Pdl, ai giurati della sezione Y-Gen (15-18anni) del GFF. A Giffoni per presentare “Qualcuno con cui correre”, una esclusiva della Casanova Entertainment, la casa di produzione che lui stesso ha fondato, proiettato durante la quarta giornata del Festival, Barbareschi, sollecitato dalle domande dei ragazzi, si è soffermato sul rapporto tra cinema e politica: “Non intendo rinunciare alla mia carriera nel mondo dello spettacolo – ha ribadito – ma credo di poter mettere la mia esperienza al servizio della politica, per aiutare il cinema e il mondo della cultura a crescere.

L’Italia è un paese che potrebbe vivere di turismo, cinema e beni culturali, invece, la gestione imbecille di questi anni ha fatto sì che il patrimonio sia stato tenuto sotto terra, come un pozzo di petrolio che nessuno vuol scavare”. Cinema e cultura, dunque, che per Barbareschi si contrappongono alla “tv imbecille che ha invaso l’Italia, ai prodotti degradanti delle multinazionali, che hanno fatto perdere il senso dell’arte, l’eccellenza dello studio, la bellezza dell’accademia”. Del film, particolarmente apprezzato dai giurati del Festival, tratto dal libro dello scrittore israeliano David Grossman, Barbareschi ha raccontato che “è nato da un sogno, da una storia che ricorda una fiaba”: “E’ per me una bellissima soddisfazione vederlo dopo tre anni di fatica sullo schermo – ha sottolineato – credo che il film coniughi tre elementi straordinari: l’amore, la famiglia e la bellissima interpretazione della protagonista”. “Qualcuno con cui correre” è la storia di un sedicenne, Assaf, a cui viene dato il compito di ritrovare i proprietari di un cane, al quale si affezionerà molto e di una ragazza che Assaf dovrà aiutare a tirar fuori dai guai. Un film sul mistero dell’adolescenza, ricco di colpi di scena, che uscirà nelle sale italiane il 7 novembre, distribuito da Medusa Film.

Fonte: Giffoni Film Festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>