Morta suicida Dorian Grey, la malafemmina di Totò

di isayblog4 Commenta

Addio a Dorian Gray, la “malafemmina” per Totò morta ieri, suicida, a Torcegno, in Trentino.

Maria Luisa Mangini, questo il vero nome dell’attrice di rivista e cinema degli anni ’50 e ’60, conosciuta come Dorian Gray si è tolta la vita a 75 anni, sparandosi alla tempia.

Dorian Grey debuttò sul palcoscenico nella rivista Votate per Venere (1950) con Erminio Macario e Gino Bramieri.
Proseguì la sua carriera nel teatro di rivista a fianco di Wanda Osiris e Alberto Sordi con “Gran Baraonda” e accanto a Ugo Tognazzi e Raimondo Vianello con “Passo doppio“.

Negli anni cinquanta lascia il teatro per il cinema, avendo ruoli in film di genere brillante, distinguendosi per la bellezza solare e per la verve innata.

Tra i suoi ruoli principali l’interpretazione della malafemmina in Totò, Peppino e… la malafemmina (1956), l’attrice di teatro che si innamora del nipote di Totò e Peppino De Filippo. Federico Fellini la chiamò a recitare il ruolo di Jessy, l’amante di Amedeo Nazzari in Le notti di Cabiria. Prese parte anche a Il grido di Michelangelo Antonioni nei panni della benzinaia Virginia.
L’attrice si ritirò negli anni sessanta facendo perdere le sue tracce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>