Gerard Butler: dal cinema alla droga?

di Francesca Commenta

Guai seri per l’attore Gerard Butler, che dopo averci distratto con i suoi muscoli e le valide gesta nel kolossal “300” nei panni di Leonida, ora ha un nemico ancora più temibile da battere, anche perché particolarmente insidioso. Parliamo della droga che sta creando dei problemi di salute non indifferenti ed infatti quella che prima era poco più di una voce adesso appare come una conferma: è entrato da tre settimane circa in Rehab per tentare una lunga riabilitazione in questo senso, che possa scongiurare qualcosa di molto serio.

Del resto ha ancora molto da dare anche al cinema, che ha perso pure per questo “fantasma” moltissimi suoi talenti più brillanti, senza contare poi le vittime del mondo della musica. Butler, in questi giorni quindi si trova ricoverato ufficialmente in una clinica californiana per abuso di medicinali, questo però non toglie che è stato confermato il suo eccesso di cocaina in corpo. A parlare dei motivi che potrebbero averlo spinto in questa direzione è il sempre informatissimo sito TMZ che ribadisce quanto ultimamente l’attore abbia accumulato debiti e la sua situazione finanziaria sarebbe poco felice.

Del resto la sua instabilità economica e di salute era partita già nel 2006, proprio  sul set di “300”, tanto che in breve tempo la situazione era diventata insostenibile. Le conseguenze peggiori però si sono fatte sentire lo scorso dicembre, durante le riprese del film “Of Men and Mavericks“. Nella pellicola lui  interpreta un surfista esperto e gli è capitato un brutto incidente sulla tavola, che lo ha spinto anche ad esagerare con i medicinali. Se all’inizio sembrava che potesse guarire velocemente, poi è apparso chiaro che stava  iniziando a contare troppo sui farmaci prescritti. Insomma la dipendenza era alle porte, la stessa che non si è riuscita a scongiurare. Ecco perché, appena in tempo, tre settimane fa ha deciso di entrare alla Betty Ford Center, una clinica californiana specializzata nel trattamento di dipendenze da alcol e droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>