Alfred Hitchcock: le accuse di Tippi Hedren

di isayblog4 Commenta

Era la musa di Alfred Hitchcock, ma proprio contro il grandissimo regista ha tutt’oggi molto da dire Tippi Hedren. Con una serie di racconti, infatti, ha lasciato tutti senza fiato e ha mostrato una veste inedita per questo “eroe” del grande schermo.A distanza di decenni non ha dimenticato quanto le esperienze con lui sul set non siano state completamente esaltanti. Nessuno si aspettava tali dichiarazioni esplosive, ma la Hedren è stata chiara ed ha confessato ciò che ha sopportato.

Sul set, infatti, ha rischiato molto e ha subito ogni tipo di violenza e, a tal proposito dice: “Durante alcune riprese dei miei film con Hitchcock ho subito ogni genere di violenza, ero in costante pericolo. Mi hanno mentito sulla sicurezza dei set, in una scena mi sono ritrovata con il volto ricoperto da schegge di vetro e in un’altra ero circondata da uccelli veri“. L’attrice americana ha ancora paura se ci pensa e, a questo punto, non possiamo che confermare che Hitchcock è davvero il  “maestro del brivido“.

Tippi è stata recentemente ospite della trasmissione condotta da Paolo Limiti su Raiuno “E state con noi in tv” e ad 82 anni ha mostrato tanta determinazione e, soprattutto, una memoria da fare invidia ad una artista ben più giovane. Ricordate quale è stata la sua interpretazione più famosa? Sicuramente quella del 1963 nel film “Gli Uccelli”. Durante l’intervista, poi, ha svelato anche ulteriori dettagli sul difficile rapporto con Hitchcock e sulle molestie sessuali subite dal regista britannico, mostrando un lato inedito su di lui, che non avremmo mai voluto scoprire. Per l’occasione ha concluso: “Alfred era diventato ossessivo, era una cosa terribile, c’era un costante tentativo di controllare la mia vita, ormai ero diventata un’esperta e non volevo mai stare da sola con lui. E non sono stata l’unica, l’ha fatto anche con altre attrici”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>