Quel che so sull’amore di Muccino, negli Usa va male

di Francesca Commenta

 

A Gabriele Muccino questa volta non sembra essere andata troppo bene, lui che ormai con gli Usa ha una certa confidenza e continua a girare fuori dall’Italia i suoi film. La pellicola in questione è “Quel che so dell’amore” e, a quanto pare, i critici non sono stati troppo gentili con lui, stroncando il lungometraggio. Il titolo originale è “Playing For Keeps”e uscirà nelle sale americane oggi e in Italia il 10 gennaio prossimo.

In realtà, si vociferava anche da noi che nonostante il successo annunciato e il clamore intorno, potesse trattarsi di un film commerciale, ma il cast stellare aveva distratto l’attenzione. Tra i protagonisti, infatti, non mancano: Gerard Butler, Jessica Biel, Uma Thurman, Catherine Zeta-Jones e Dennis Quaid. La trama poi è chiara ed accostabile ad una commedia romantica. Si parla di George, che è un ex calciatore professionista e anche un padre problematico. Ad un certo punto, decide di allenare la squadra del figlio e le mamme del quartiere cominciano a notarlo. Lui è un ex sportivo scozzese e tutte sono ai suoi piedi, molte lo aiuteranno anche in qualche modo a recuperare il rapporto con il figlio, trascurato per tanto tempo. Non è diverso per il legame con l’ex moglie.

Secondo i critici statunitensi, tuttavia, manca uno snodo narrativo che spieghi del perché degli incontri sessuali di George. Secondo il critico dell’Hollywood Reporter, Stephen Farber, “attori attraenti non possono redimere una trama annacquata”. L’Huffington Post ha parlato addirittura del “film peggiore dell’anno”. Non è un buon periodo insomma per il regista, con il quale nessuno è stato fin troppo gentile. Muccino, lo ricordiamo, era arrivato in america qualche anno fa grazie anche a Will Smith, che l’aveva voluto per la regia di “Alla ricerca della felicità” e “Sette anime”. Non tutto però va sempre per il meglio e questa volta, non è stato acclamato come avvenuto in passato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>