Il lato positivo arriva al cinema

di Francesca Commenta

 

Dobbiamo aspettare solo fino al 7 marzo per poter vedere “Il lato positivo“, candidato a 8 Premi Oscar e vincitore del Premio Premio del Pubblico al Toronto Film Festival 2012. La storia è legata a Pat Solatano interpretato da Bradley Cooper che si trova in un momento non facile della sua vita. Ha infatti perso in poco tempo,  casa, lavoro e compagna. E’ chiaro che deve ricominciare e dopo essere stato per otto mesi in un istituto psichiatrico, si ritrova, grazie a un patteggiamento della pena, ad abitare con la madre. Quest’ultima è Jacki Weaver, mentre il padre è Robert De Niro.

Quello che rende il protagonista diverso dagli altri è che non perde mai l’ottimismo e sa già che con un poco di buona volontà riuscirà a rendere il suo futuro migliore del passato. Comincia cercando di riconciliarsi con l’ex moglie, anche se la separazione è stata un duro colpo. Accanto a lui i suoi genitori che vorrebbero per lui un futuro diverso. Pensano che dovrebbe seguire la passione di famiglia e dedicarsi alla squadra di football locale: i Philadelphia Eagles.

Il destino però è dietro l’angolo e lui conosce Tiffany, Jennifer Lawrence. La ragazza lo incuriosisce sin da subito perché è misteriosa e Pat comincia a provare attrazione per lei. La stessa a volte soffre di problemi psichiatrici per cui non è certo un tipo facile. La stessa però è molto disponibile e si offre di aiutarlo a riconquistare la sua donna. Non si fa nulla per nulla, però e allora decide di chiedere in cambio di far qualcosa per lei. Non si aspettano certo che alla fine le cose possano andare diversamente. Una sorpresa porterà entrambi a sentirsi meglio. Non è difficile immaginare cosa possa succedere ma intanto ritroveranno la fiducia persa e uno spiraglio di luce illuminerà le loro vite. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>