Gina Lollobrigida, vende i suoi gioielli per beneficenza

di Francesca Commenta

 

Ha guadagnato molto nel corso della sua vita e adesso che l’età avanza molto velocemente è il momento di fare del bene e di pensare agli altri. Ne è certa Gina Lollobrigida che di recente ha avuto anche varie vicissitudini sentimentali, con un ex marito molto più giovane e dopo un brutto esaurimento ha quindi deciso di riprendere in mano la sua esistenza.Tra i suoi progetti immediati quello di vendere qualcuno dei suoi diamanti per raccogliere fondi da destinare in beneficenza. Quello che le interessa maggiormente è la ricerca sulle cellule staminali. Ha quindi confermato che è arrivato il momento di iniziare a restituire un poco della fortuna che ha avuto e di lasciare un bel ricordo del suo passaggio sulla terra.

L’occasione per la Lollo è stata ottima per raccontare di come ha iniziato a comprare e collezionare monili, in particolare di Bulgari. Lo ha fatto sin dai primi successi, quando la sua carriera si capiva che stava andando benissimo. Oggi ha però 85 anni, la vita le sfugge via ed è il caso di destinare agli altri, il benessere che è appartenuto a lei.

Da molto tempo Gina Lollobrigida ha abbandonato la recitazione e si sta dedicando alla fotografia, ma pure alla scultura e l’impegno umanitario ha un ruolo in primo piano. E’ sicuramente una buona idea, quella di usare gli oggetti preziosi al meglio. Ecco, quindi, che a maggio, precisamente il 14, 22 dei suoi gioielli saranno messi all’asta da Sotheby’s: il ricavato sarà destinato alla costruzione di un ospedale dedicato alla ricerca sulle cellule staminali. Molti i pezzi di grande valore come un paio di orecchini di diamanti e perle, realizzati nel 1964, e che da soli valgono circa un milione di dollari. Chissà a quale fortunato andranno questi tesori, ma quel che conta è che grazie al suo gesto si potrà fare molto anche in campo medico e aiutare chi ha bisogno. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>