“Che” vince il premio come migliore attore

di isayblog4 Commenta

Il film premiato per la migliore ionterpretazione maschile è il Che di Steven Soderbergh. Il 26 novembre 1956, Fidel Castro naviga a Cuba con ottanta ribelli. Uno di quelli ribelli è Ernesto “Che” Guevara, un dottore in Argentina che divide una meta comune con Fidel Castro – rovesciare la dittatura corrotta di Fulgencio Batista. Che si dimostra indispensabile come un combattente, e rapidamente capisce l’arte della guerra (o guerriglia). Come lui si getta nella lotta, Che è accettato dai suoi soldati compagni e dalle persone cubane. Questo film focalizza l’attenzione sulla figura di Che. Dopo la Rivoluzione cubana, Che è al massimo della sua fama ed il potere. Poi lui scompare, mentre riemergendo incognito in Bolivia, dove lui organizza un piccolo gruppo di soldati cubani e boliviani, arruolati per cominciare la grande Rivoluzione latinoamericana. La storia della campagna boliviana è una storia della tenacia, sacrificio, idealismo e di guerra, guerriglia che ultimamente va a vuoto, portando Che alla sua morte. Attraverso questa storia, possiamo capire meglio la storia del Che.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>