Monica Guerritore: un finale di speranza per il film di Ozpetek

di isayblog4 Commenta

Nella Mostra del cinema quest’anno con tanta Italia spicca il piccolo record di Monica Guerritore che ha lasciato momentaneamente il teatro per il cinema e che a Venezia arriva con tre film, quelli di OzpetekUn giorno perfetto” (in uscita domani 5 settembre), CaloprestiLa fabbrica dei tedeschi” e CorsicatoIl seme della discordia“. ”Venezia mi ha riservato belle sorprese: ho interrotto il teatro e ho ritrovato il mio amore”, dice da Pantelleria dove sta facendo un servizio fotografico realizzato da Fabrizio Ferri.

Nel film di Ferzan Ozpetek Un giorno perfetto Monica Guerritore interpreta la professoressa Mara, ”un personaggio misterioso per un ruolo tutto girato di notte a Roma tra Piazza Vittorio e Via Giulia. Mara e’ una figura femminile quasi simbolo di solitudine e che riconosce nel vagabondare della protagonista Emma, Isabella Ferrari, un’altra solitudine e le si mette accanto, la ascolta e in questo c’e’ una partecipazione, una commozione, un affetto tutto femminile”. Dice la Guerritore che il film di Ozpetek, tratto dall’omonimo romanzo di Melania Mazzucco, ”e’ forte, teso e per fortuna con un finale di speranza bellissimo in cui il tocco di Ferzan si fa delicato e la vita va…”

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>