“Il colore del vento”, un viaggio nel Mediterraneo sulle tracce di Creuza de Mä

di Blogger Commenta

 Il film “Il colore del vento” di Bruno Bigoni, documentario che prende spunto dal disco “Creuza de mä” realizzato da Fabrizio De André, uscirà nelle sale cinematografiche italiane questo Giovedì 14 Aprile.

Il documentario “Il colore del vento” narra lo spazio storico-culturale del grande mare, filmando luoghi, volti, storie, porti, uomini, donne, bambini, mari e nazioni, raccogliendo tracce di culture, di guerre passate e presenti, di scenari futuri, di possibili immaginari. Con questo viaggio si vogliono ricreare visivamente atmosfere, sonorità, lingue e testimonianze che appartengono al bacino mediterraneo, e raccontare nel contempo la realtà dell’oggi e di come la cultura mediterranea sia soggetta a forze degeneratrici che separano invece di favorire l’incontro e la conoscenza tra popoli e culture diverse. Il viaggio è scandito dalle storie che vivono o sono state vissute sulle coste di questo mare.

Trama del film “Il colore del vento“:

Il colore del vento racconta il viaggio di una nave mercantile nel Mar Mediterraneo. Marinai che vivono sull’acqua la maggior parte della loro vita, che si perdono nel mare per scoprire donne, uomini e città, per cogliere e raccontare le diverse realtà del Mediterraneo, incrociando popoli e culture, intrecciando passato e presente. Ogni scalo è una città, ogni città una storia.

Trailer del film “Il colore del vento“:

Uscita al cinema: 14/04/2011
– Regia: Bruno Bigoni
– Sceneggiatura: Bruno Bigoni
– Musiche: Mauro Pagani
– Produzione: Minnie Ferrara & Associati srl in collaborazione con Lumière & Co
– Distribuzione: Teodora Film e Spazio Cinema
– Paese: Italia 2011
– Genere: Documentario
– Durata: 75 Min

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>