Sinister 2: il nuovo agghiacciante horror, dal 3 settembre al cinema

di Pina Commenta

“Sinister 2” è il secondo agghiacciante capitolo dell’acclamato film horror uscito nel 2012. Dopo gli eventi sconvolgenti del primo “Sinister”, lo spirito malvagio di Bughuul continua a farsi sentire con un’intensità spaventosa.

Questa nuova storia è una corsa contro il tempo – inquietante e piena di suspence – per salvare una famiglia evitando che diventi vittima della furia omicida dello spirito malvagio di Bughuul e dei suoi piccoli soldati: i bambini fantasma.

Trailer di Sinister 2

Nel cast del film, diretto da Ciarán Foy, troviamo James Ransone, Shannyn Sossamon, Lea Coco, Robert Daniel Sloan, Dartanian Sloan, Nicholas King, Tate Ellington, Lucas Jade Zumann, Caden M. Fritz, Jaden Klein, Olivia Rainey, Laila Haley.

Dylan e Zach Collins, due fratelli gemelli di 9 anni (interpretati dai fratelli Robert e Dartanian Sloan) sono stati segretamente portati dalla madre iperprotettiva Courtney (Shannyn Sossamon della serie TV Wayward Pines) in una casa di campagna dell’Illinois. La casa si trova in un luogo sufficientemente isolato per stare alla larga da Clint (Lea Coco), il marito da cui Courtney si è separata, che in passato ha abusato di lei e di Dylan. Ma questa madre protettiva non sa che la storia della casa è segnata da morti violente…

…ma il vicesceriffo senza nome (James Ransone, che riprende il ruolo interpretato in Sinister), ora investigatore privato, ha capito che la casa in cui si è nascosta la famiglia ben presto si trasformerà nel luogo d’ azione di Bughuul. Deciso a vendicare la tragedia di cui era a conoscenza quando lavorava come agente di polizia, l’investigatore So & So fa visita alla casa per distruggerla, pensando così di porre fine alla nefasta opera omicida di Bughuul. Quando trova Courtney e i gemelli, capisce che Clint li sta minacciando ed è deciso a intervenire per salvarli prima di sferrare un piano d’attacco contro Bughuul.

Quello che Courtney e l’agente So & So non sanno è che Dylan è già sotto l’influenza dei bambini fantasma e dei loro “filmini” inquietanti, uno più spaventoso dell’altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>