Django Unchained, il nuovo film di Quentin Tarantino

di Francesca Commenta

 

Fa capolino il primo trailer ufficiale del nuovo film di Quentin Tarantino, che si intitola “Django Unchained“. Da noi uscirà solo il prossimo gennaio, ma c’è grande curiosità intorno al lungometraggio. E’ un western alla vecchia maniera con gli sceriffi facili a sparare e gli schiavi che in nome dell’onore e della lealtà sono pronti a ribellarsi. Insomma un film che sembra quasi d’epoca ma che sa creare attimi di suspence. Per il cast non si è badato proprio a spese ed, infatti, è proprio stellare. Nella pellicola non manca la presenza di Jamie Foxx, il premio Oscar Christoph Waltz e un cattivissimo Leonardo DiCaprio.

Hollywood è in visibilio per l’attesa di “Django Unchained”, a partire dal protagonista Jamie Foxx, liberato dalle catene dal cacciatore di teste Christoph Waltz. Non dimentichiamo che quest’ultimo ha trovato il vero successo proprio con Tarantino nel 2009 e con il suo “Inglourious Basterds”. Si parla di una partenza alla ricerca della moglie di Django, Broomhilda, per salvarla dallo spietato schiavista Calvin Candie. Quest’ultimo è interpretato da Leonardo di Caprio.

La colonna sonora è di tutto rispetto ed è stato scelto Johnny Cash, che dà voce all’anima del West con il brano “Ain’t No Grave“. In sala in Italia arriverà il prossimo 3 gennaio ed è stato pensato come omaggio a “Django“, il western diretto nel 1966 da Sergio Corbucci e interpretato da Franco Nero, che resta comunque un cult del settore. Del resto proprio al lungometraggio a cui Tarantino ha riservato un cameo. Come nell’originale italiano, anche “Django Unchained” ha gli stessi argomenti e si punta molto l’attenzione su razzismo e vendetta privata. Ancora una volta, oltre che per gli altri attori, è una occasione per Leonardo Di Caprio, per cimentarsi in ruoli diversi, dimostrando semmai ce ne fosse bisogno il suo talento. Sa spaziare da un personaggio all’altro e risulta sempre credibile, mettendo grande impegno in tutti i film a cui prende parte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>