Il Trento Filmfestival è il più antico e acclamato festival internazionale di film dedicati alla montagna, all’esplorazione e all’avventura. Il programma presenta ogni anno una ricca selezione di film di fiction e documentari, di ogni genere e formato, che spaziano dai temi e le vicende più strettamente legati alla montagna e all’alpinismo, fino a quelli ambientali, sociali e storici, con una proposta eclettica di opere che hanno come costante e sfondo i paesaggi montani, esotici o estremi. Oltre al programma cinematografico il festival propone anche incontri, mostre, spettacoli e “MontagnaLibri”, rassegna internazionale dell’editoria di montagna, punto di riferimento per il mercato editoriale del settore. In occasione del festival in anteprima italiana e fuori concorso, il primo film della coppia Stefano Accorsi-Laetitia Casta. ‘La jeune fille et les loups’, per la regia di Gilles Legrand, e’ ambientato tra la prima guerra mondiale e racconta l’incontro tra la giovane veterinaria Angela, con la passione per i lupi ,Casta, e Giuseppe ,Accorsi, un buon selvaggio, che vive tra le montagne. Le riprese si sono svolte fra le alpi francesi e quelle italane.

Il vero protagonista della giornata di oggi , con un film, una tavola rotonda e la presentazione di un libro che andranno ad indagare la sua vera natura, la sua presenza e le difficoltà che questa crea, le possibili soluzioni ai problemi che genera. Si inizia alle 17.00, presso la Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, a Trento, con il naturalista canadese Charlie Russel: l’uomo che danza con i Grizzly. L’etologo canadese racconta la sua esperienza con gli orsi Grizzly in Kamchatka. Il dibattito sarà condotto dal giornalista Mauro Fattor e insieme a Charlie Russel interverrà Ruggero Giovannini, direttore del Servizio Foreste e Fauna della Provincia di Trento. Charlie Russel è un ex allevatore diventato studioso dei grizzly. Per 47 anni ha studiato ed esaminato le condizioni in cui gli orsi possono essere animali pacifici e sicuri per l’uomo, anche vivendo nel suo stesso ambiente, a condizione che non siano molestati. Nessuno al mondo ha dedicato più tempo nell’osservare da vicino la natura di questi animali nel loro habitat naturale, li ha infatti studiati all’interno del suo ranch ai confini del Waterton Glacier National Park al confine tra il Montana e l’Alberta. Inoltre, per ben 12 anni ha vissuto a contatto con una consistente popolazione di orsi bruni in Kamchatka. Al centro della sua ricerca 10 cuccioli nati in diversi zoo della Russia, ai quali Russel ha dato con successo la possibilità di ritornare alla vita brada. A seguire Emozioni tra le pagine, Bruno e gli altri orsi di Ruben Frizzera, Ed. Il Margine. Interviene il giornalista Paolo Ghezzi. Il rapporto dell’uomo con il re delle foreste alpine è un rapporto di odio – amore. Dalla caccia più spietata alla tutela più premurosa,simbolo della natura più selvaggia e non addomesticabile ma anche icona dell’infanzia e dei giochi dei bambini. Il libro è un’appassionante viaggio alla scoperta dell’animale più misterioso e leggendario che esista.

Ruben Frizzera (1954 – 2007) ha pubblicato diversi romanzi ed è stato apprezzato editorialista del giornale L’Adige sulle tematiche dell’ambiente, della sostenibilità e delle popolazioni indigene. Per finire la giornata in tema alle 20.00 al Cinema Modena la proiezione del film di
Charlie Russel The Edge of Eden: Living with Grizzlies, in cui il naturalista fa da
padre adottivo di una coppia di irrequieti orsacchiotti rimasti orfani, che, grazie al
suo paziente lavoro vengono restituiti alla vita selvatica. Fra gli altri appuntamenti segnaliamo, sempre presso la Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, a Trento, alle 11.00, la proiezione del film di Marco Pontoni La febbre nelle Alpi – Il Trentino di fronte al cambiamento del clima. Il documentario affronta il tema dei cambiamenti
climatici con particolare riferimento all’arco alpino e al Trentino. Vengono
interpellati numerosi esperti del settore ed anche operatori economici sui possibili
scenari futuri. Marco Pontoni, giornalista scrittore ha pubblicato racconti su diverse riviste. Con il romanzo inedito Macchine Fluide è stato finalista al Premio Calvino nel 1997. Il
suo ultimo libro Musicbox è una dichiarazione d’amore alla musica rock. A Palazzo Roccabruna, alle 11.00, conferenza stampa di presentazione della “Carta di Trento” e del primo “Giro d’Italia Trekking“.

Alle 12.30 Sulle tracce di… Incontro con registi, ospiti, alpinisti. Alle 18.00, per
Prima a … ROCCABRUNA, Stile trentino. La tradizione del mobile, tavola
rotonda sulle caratteristiche di tipicità dell’artigianato ligneo trentino. Alle 18.00, presso la Sala Granda del Castello del Buonconsiglio, Consegna 37° Premio ITAS del Libro di Montagna. Il Premio Itas del Libro di montagna è il più antico premio letterario dedicato alle opere sulla montagna. La giuria consegnerà il “Cardo d’Oro” 2008 al vincitore Annibale Salsa con il libro “Il tramonto delle identità tradizionali” (Priuli& Verlucca ),scelto tra più di cento opere pervenute.
Alle 21.00 serata evento, presso l’Auditorium S. Chiara, con la proiezione del film
The beckoning silence, alla presenza dell’alpinista e scrittore Joe Simpson.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>