Votate il video migliore nel concorso di corti STOP HIV

di Blogger Commenta

L’Associazione Italiana Educazione Sanitaria sezione Sicilia si fa promotrice di un progetto che vede impegnati ragazzi ed educatori ed ha come fine ultimo la sensibilizzazione e la presa di coscienza su una problematica di scottante attualità. Il progetto si realizza in un Concorso di Cortometraggi e video dal titolo STOP HIV sul tema dell’AIDS dai risvolti sociali ma anche di puro divertimento. Tutti i ragazzi dai 13 ai 28 anni, da soli, in gruppo o aiutati dagli insegnanti o dai professionisti dell’immagine, possono inviare lavori già realizzati o ex novo, che hanno, ovviamente, come tema, l’AIDS in tutte le sue sfaccettature. I video caricati sul sito www.aies.org saranno votati dal pubblico, dal 24 al 28 novembre e il miglior video verrà premiato con una videocamera digitale il 1° dicembre, XX giornata dedicata alla lotta contro l’AIDS. Stop Hiv, rientra in un più ampio progetto Alert Hiv, che trasforma proprio i più giovani in “peer educators” capaci di veicolare questi messaggi tra i propri coetanei e non, dal loro stesso punto di vista, attraverso un loro codice personalissimo e un loro linguaggio diretto e senza fronzoli retorici. Questa non è una malattia da sottovalutare e non lo è mai stata, fin da quando negli anni ’80 è apparsa alla ribalta come Sindrome da Immunodeficienza Acquisita. L’AIDS non è stata debellata e la promessa di un vaccino è ancora un miraggio scientifico. Ci riguarda tutti, omo, etero, paesi sottosviluppati e non, mogli, mariti, politici, medici. Allora l’unica vera soluzione è non dimenticarla, non fare in modo che, soprattutto i giovani, si sentano estranei e quindi giustificati ad abbassare la guardia. Come si fa? Con l’educazione, appunto. La scuola continua ad essere il luogo fondamentale dove far nascere le idee, dove proporre nuovi modelli di comportamento, dove aiutare le giovani generazioni ad esprimersi e quindi a realizzare qualcosa di personale, che sia anche qualcosa di utile a loro stessi e agli altri. E anche il cinema è chiamato a fare la sua parte. Per tutte le informazioni inerenti i termini del concorso, date, indirizzi e modalità di accesso si rimanda al sito dell’associazione www.aies.org.
Votate, votate, votate!

Articolo a cura di Luca Lupo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>