Dal 2 al 30 novembre si svolge la quarta edizione del festival “Le parole dello schermo”, nato da un’idea di Angelo Guglielmi, Assessore alla Cultura del Comune di Bologna. Il festival pone sotto la sua lente d’osservazione i rapporti che legano il mondo cartaceo a quello in pellicola.
Sono previsti incontri con personalità diverse tra loro, ricche e complesse, come Manoel de Oliveira, Emir Kusturica, Nanni Moretti, Mario Monicelli, alcune anteprime, una selezione dei film tratti dal personaggio creato da Bram Stoker nel 1897, esempio di quanto cinema e letteratura si siano vicendevolmente alimentate, un convegno – ideato da Goffredo Fofi e dall’associazione Hamelin – su cosa resta, oggi, del genere che per eccellenza nutre i nostri sogni, l’avventura.
La sezione centrale del festival è un omaggio alla Romania con due giornate di confronto tra scrittori e registi rumeni e italiani e un’ampia retrospettiva, al Cinema Lumière, del cinema romeno. Martedì 4 novembre, al cinema Lumière, incontro con il regista Stere Gulea e alla Biblioteca Renzo Renzi, conversazione tra Roberto Escobar e Gian Luca Farinelli.

www.comune.bologna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>