Gabriele Salvatores, regista di numerosi film di grande successo come “io non ho paura”, ci proietterà con il suo nuovo film, “Come Dio Comanda”, in un mondo surreale fatto di verita’ scottanti e ingenue distrazione, nel quale i protagonisti saranno facile preda di un destino avverso. Un ordine, un imposizione, uno stile di vita, quello dei protagonisti del romanzo di Ammaniti, dai cui è tratto il film. Un padre e un figlio cercano di sopravvivere alla dura vita del Nord Est d’Italia, case anonime, vicine a centri commerciali, e li’ che il piccolo Cristiano cerca di lottare per sconfiggere la sua timidezza che lo esclude dai suoi compagni che lo umiliano continuamente. Una giusta riflessione, ancora una volta, sul mondo dei precari. Infatti un disoccupato Rino cerca di incoraggiare il figlio a resiste a questa condizione di degrado e cerca di inventarsi una realtà che è solo un sogno…
Salvatores, anche per questo film, parte dalla realta’ per poi staccarsene completamente e lasciare tutto lo spazio necessario al fato che cambia ogni cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>