Riccardo Scamarcio, un italiano tutto da scoprire

di isayblog4 1

Ogni evento legato alla sua carriera e alla sua vita privata suscita curiosità e scatena le fantasie e l’emotività di ragazzine urlanti e sognanti davanti ad un suo poster, ammesso che le teenagers ne abbiano ancora sulle pareti dei loro piccoli mondi (è da molto tempo che non frequento).
Parliamo ovviamente di uno dei protagonisti dell’ultimo film di Giovanni Veronesi, Italians, Riccardo Scamarcio. I giornalisti di gossip si sono subito scatenati quando, sul tappeto rosso della presentazione dell’anteprima del film a Roma, lo hanno visto da solo, senza l’immancabile compagna Valeria Golino. Si è parlato di crisi della coppia, ma visto quello che ha recentemente dicharato in un’intervista alla Sette, nel programma Nome e Cognome, non dovrebbe risultare un uomo vuoto e superficiale, uno dei tanti attor giovani del panorama non solo italiano. Un sex symbol non si definisce, ma da sex symbol giovane, si è legato ad un’attrice anagraficamente più grande, e dall’esperienza già consolidata, e da sex symbol gioca all’uomo misterioso, dichiarando lui stesso di essere propenso a questo tipo di atteggiamento, che ne acquisce la fama e il successo presso il pubblico femminile, e forse non solo. Ha raccontato di come sia approdato alla Scuola Sperimentale di Cinema, galeotto fu l’incontro con uno psiachiatra durante un viaggio in treno da Andria, sua città natale, a Roma, che gli ha svelato questo grande mistero: gli attori vanno anche a scuola per imparare il mestiere. Ad Andria la voce non era ancora arrivata…. nel secolo scorso. Ha dovuto quindi prendersi un diploma per potervi accedere. In caso contrario come pensava di entrare nel fantastico mondo di celluloide? Forse accalappiandosi una tardona già inserita nell’ambiente (?). Ma fortunamtamnente per noi è riuscito nel suo intento. Il lavoro gli ha dato ragione. I film da lui interpretati, sono già molti e quasi di culto per le giovani menti facilmente impressionabili. In un’altra intervista rilasciata ad Alessandro Garbin ci ha timidamente confidato che Italians è un ritorno alla commedia italiana degli anni passati, come La grande guerra, ma non pensa neppure lontanamente a fare dei paragoni. Allora è vero! Non è affatto un personaggio costruito, non è un sex symbol, non è un mancato tronista. Lui è un attore! Ma quando lo vedremo recitare?

Commenti (1)

  1. con poche parole che per te on significano niente ma che per me hanno un valore proprio: ti dico ti dicevo e ti dirrò ti voglio bene per sempre: nessuna parola può descrivere quanto ti amo . La tua fan n°1. by chiara 97 w piancastagnaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>