Future Film Festival: Bologna si anima di horror

di Blogger Commenta

 Prosegue l’undicesima edizione del Future Film Festival, l’evento dedicato al cinema d’animazione e agli effetti digitali applicati all’immagine, con una retrospettiva sull’horror d’animazione.

Per l’omaggio dedicato a Nobuo Nakagawa (1905 – 1984), maestro evocatore di incubi e spettri della storia del cinema, domani saranno proposti 3 degli 8 film horror di Nobuo Nakagawa (presentati per la prima volta tutti insieme al FFF): The Ghost of Kasane Swamp (1957), primo film in cui Nakagawa narra una storia di fantasmi tratto da uno dei racconti più rappresentativi del genere horror nella letteratura giapponese; Black Cat Mansion (1958), racconto sperimentale tra presente e passato: il “rancore” guida gli spiriti dopo la morte perseguitando una famiglia; Kenpei To Yurei (1958), film ambientato in Cina durante il secondo conflitto mondiale, una storia di fantasmi e vendette oltre la morte.
Per l’omaggio ad Ub Iwerks The Reluctant Dragon di A.L. Werker, film prodotto da Disney nel 1941, composto di scene in live-action e cortometraggi animati, per il quale Iwerks si occupò della regia delle animazioni. Il film è rappresentati delle innovazioni tecniche introdotte da Iwerks per fondere efficacemente live action e animazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>