Film in 3D? Ora in terza dimensione!

di isayblog4 Commenta

Il mese prossimo, quando ci recheremo in una sala cinematografica, avremmo la possibilità di entrare letteralmente all’interno di un film d’animazione. Alcuni si chiederanno, “Beh, dov’è la novità? Utilizzando gli occhialini a lente rossa e verde posso già farlo da tempo”.
Ma non è così!
Fino ad ora tutti i film in 3D, sono stati creati, partendo da una base in 2D e durante il passaggio di post produzione vengono convertiti in 3D. Il Dolby Digital 3D utilizza una tecnica, che mostra una sequenza molto rapida d’immagini alternando quelle create per l’occhio destro con quelle create per l’occhio sinistro, che grazie alla loro elevata velocità, vengono percepite dal cervello come una terza dimensione.
L’innovazione deriva dalla creazione dell’intero film già in 3D attraverso una nuova tecnologia InTru 3D, regalando allo spettatore un’emozione nuova, quella di sentirsi parte del film.
Il coinvolgimento emotivo è la base del successo di un prodotto.

Chissà se tra qualche anno ci dovremmo cimentare ad utilizzare la stessa tecnologia per poter sviluppare applicazioni o siti internet per regalare ai navigatori una new experience.

COS’È LA TERZA DIMENSIONE?
Il Digitale 3D è un sistema che, attraverso una serie di accorgimenti e trucchi ottici, permette di aggiungere alle storie che siamo abituati a vedere sullo schermo il senso di profondità: la terza dimensione.
Grazie al Digitale 3D – possibile solo con il sistema di proiezione digitale 2K (senza la pellicola) – lo spettatore potrà dunque farsi avvolgere dalle immagini ed entrare letteralmente nel film.

COME FUNZIONA?
La visione in 3D si ottiene con la proiezione di un’immagine doppia: una per l’occhio sinistro e una per il destro, che sovrapposte creano la sensazione di profondità.
Se un tempo ciò si realizzava incrociando la luce di 2 proiettori, ora ne basta uno che, da solo, alterna le immagini alla velocità di 144 fotogrammi al secondo (6 volte di più rispetto ai comuni film).

DIMENTICATE IL PASSATO: MAI PIÙ OCCHIALI DI CARTONE!
L’odierno 3D non ha nulla a che vedere con i vecchi occhialini in cartone con le lenti colorate. L’incredibile risultato del Digitale 3D è invece garantito dall’utilizzo di speciali occhiali elettronici.
Regolato in questo modo, l’effetto tridimensionale non risente di difetti come il disallineamento spaziale o temporale delle 2 immagini e l’eccessivo affaticamento degli occhi.

Fonte: www.ucicinemas.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>