Venezia 2011: i love you George Clooney

di Francesca Commenta

 

Geoge Clooney fa impazzire gli italiani e accompagnato o meno da una bellezza nostrana come Elisabetta Canalis, ormai sua ex, veste la parte di un vero divo. Su di lui girano voci di tutti i generi, ma se anche le sue storie con le donne fossero tutte una montatura resta un uomo molto affascinante nonchè un attore di talento.Ecco perchè non è mancata una vera e propria standing ovation per il suo “Le idi di marzo” nella proiezione ufficiale nella Sala Grande del Palazzo del Cinema di Venezia, in apertura della Mostra del Cinema di Venezia. L’evento si è svolto alla presenza di molti tra vip e celebrità e alla fine non è mancato un lunghissimo applauso.

I consensi quindi hanno reso ancora pù radioso il profilo di uno degli attori registi hollywoodiani più amati e il suo lungometraggio ha davvero convinto davvero tutti regalando all’evento una apertura di altissimo livello. Del resto ha dimostrato di essere un grande uomo di spettacolo già filando in passerella ed essendo ormai di casa a Venezia nn ha mostrato la minima insicurezza. Un vero bagno di folla l’ha accolto e lui non si è di certo risparmiato a stringere le mani e a firmare autografi, restando con il suo pubblico almeno 20 minuti.Persino le sue guardie del corpo si sono preoccupate dalla sua eccessiva vicinanza con i fans, temendo che potessero superare il limite ma tutto è andato bene.

 

 

Sul tappeto rosso, comunque, si sono fatte notare pure le donne del Belpaese e anche americane a cominciare da Vittoria Puccini, madrina dell’evento, stupenda con i suoi riccioli d’oro e il vestito color ghiaccio firmato Versace con paillettes e curioso strascico di piume di struzzo. Bellissima pure la coprotagonista del film di Clooney, Evan Rachel Wood, fotografatissima con il suo look interesante costituito da abito bianco e ampia gonna aperta sul davanti in un lungo spacco.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>