Ambra Angiolini: il cinema, l’amore e una bella carriera

di Francesca Commenta

 

Ne sono passati di anni da quando sgambettava sul palco di “Non è la Rai” eppure si fa fatica a dimenticare i suoi esordi, seppure rispettabili, ma lontani dal grande schermo. Tuttavia l’ex lolita della televisione, si è impegnata ed è cresciuta in tutti i sensi, dimostrando di potersi ritagliare un posto in primo piano nel mondo del cinema italiano. Di recente intervistata da A, ha tirato un pò le somme di una carriera in perenne crescita e di una vita tutto sommato abbastanza felice con uno sguardo al futuro.

Alle domande ha fatto eco con la frase:  “Infedeli si nasce, fedeli si diventa” un pensiero che sembra appartenerle visto che ne continua a parlarne ed infatti anche per lei sono arrivati i periodi bui in questo senso, ma è riuscita a superarli grazie all’amore per il suo compagno: “Grazie a Dio, Francesco è molto femminile, ha un’acutezza speciale e mi capisce. Sei forte, smazzatela da sola. Quando ho incontrato Francesco era una persona che cercava, come me, un viaggio. Noi stiamo bene così, che non sia la regola per tutti chi se ne frega… Il nostro è un rapporto interessante, se non con un uomo che ci sto a fare? Non riesco a sposarmi e dire sarò fedele per sempre mi viene l’ansia, non perché sia infedele, ma non posso giurare qualcosa che non posso sapere”.

 

In merito al lavoro al cinema invece racconta: “Ho implorato Ferzan Ozpetek di non darmi la parte in ‘Saturno Contro’, gli dicevo guarda che ti rovino il film”. Evidentemente non è stata creduta ed è stato meglio così. Ora ha mille progetti e una partecipazione nel nuovo film di Ficarra e Picone “Anche se è amore non si vede” e poi, tutta una sorpresa come dice anche lei. Bisogna vivere giorno per giorno e lottare per raggiungere la vetta, un concetto che Ambra ha seguito sin da piccola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>