Michelle Pfeiffer trova i vampiri irresistibili

di Francesca Commenta

 

Adora i vampiri e, del resto, per adesso si tratta di una vera moda e, a partire da Twilight fino ad arrivare agli ultimi serial televisivi, chi non sogna un essere immortale innamorato pronto a risolvere tutti i propri problemi? Michelle Pfeiffer conferma di essere legata a queste figure, anche se sono dipinte come creature delle tenebre e assetate di sangue. Ecco che, infatti, conferma:  I vampiri sono sempre stati, e continuano ad essere, davvero sexy per me. Non so perchè.”

L’immagine del succhia-sangue la intriga e sarà più contenta quindi ad interpretare un personaggio del genere per  “Dark Shadow“, l’ultimo film diTim Burton, dove reciterà a fianco di Johnny Depp. A volte pensa quasi si essere stata “contagiata” dal loro morso. Del resto, neanche a dirsi, è una grandissima fan  della soap opera da cui il film è tratto, “Dark Shadow“, andata in onda in America dal 1966 al 1971. Ha, infatti, continuato dicendo: “Quando ero una ragazzina, verso gli 8 anni, cercavo qualcosa che mi spaventasse. “Dark Shadow” era un piccolo incubo, un tabù da infrangere, misterioso e sexy allo stesso tempo. Era piuttosto audace per essere un programma tv del pomeriggio”.

Subito dopo ha concluso: “Posso dire che in tutta la mia carriera saranno state 2 o 3 le volte che ho chiamato io stessa il regista del film. Ma Tim (Burton ndr) è stato molto carino con me, mi sono sentita subito a mio agio con lui. In fondo abbiamo lo stesso background, siamo cresciuti in ambienti simili e visto gli stessi show televisivi da bambini”. Il film uscirà negli Stati Uniti il prossimo maggio e con lei anche  Johnny Depp, l’attore-feticcio di Tim Burton. Lei, dal canto suo, resta sempre bellissima ed estremamente affascinante. Con la maturità è diventata, se è possibile ancora più attraente oltre che una talentuosa attrice.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>