La figlia di Michael Jackson, Paris debutta al cinema

di isayblog4 Commenta

 

Ci provava da mesi, Paris, l’unica figlia di Michael Jackson, che ha avuto altri due maschietti, a lavorare al cinema e ora sembra essere arrivato il suo momento. Lei che ha solo 13 anni, infatti, sarà la protagonista di un film di fantascienza. Una pellicola un pò visionaria, che potrebbe farla accostare a quel mondo tanto caro al padre. Il lungometraggio avrà il titolo di “Lundon’s Bridge and Three Keys”.

Il ruolo di Paris è proprio quello di Lundon’s Bridge, la vera eroina di tutta la storia e si tratta di un racconto legato ad un libro per adolescenti con lo stesso titolo. Tra l’altro il suo impegno dovrebbe essere piuttosto lungo, visto che dovrebbe trattarsi di una saga di cinque film e questo è solo il primo. Un successo annunciato come è stato in precedenza per altre serie, come Twilight ed Harry Potter? E’ presto per dirlo, ma secondo quanto si legge nella pagina dedicata al film, Paris Jackson è pronta a fornire tutti i dettagli sul caso nel corso del programma televisivo dell’attrice e umorista Ellen De Generes. Per il suo esordio cinematografico è molto emozionata e ci tiene che sia tutto perfetto.

Nel libro, dal quale è tratta la pellicola, si parla della storia di una ragazzina che, rapita dalla Regina Medusa, riesce a far cessare la guerra tra il mare e la terra grazie alla forza del suo amore. Una storia affascinante e perfetta non solo per un pubblico adolescenziale, ma anche per chi ha voglia di sognare e di rilassarsi al cinema. Il 50% dei proventi del libro e del film, si legge sul sito internet della pellicola, sarà donato ad alcuni istituti scolastici degli Stati Uniti. Intanto l’occasione è perfetta per conoscere da vicino questa promettente attrice, figlia di un genio della musica, definito il Re del pop, scomparso troppo presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>