I Soliti Idioti pensano ad un film negli Usa?

di Francesca Commenta

 

Ci siamo quasi: torna domani una delle coppie più amate del piccolo e grande schermo, anche se ha annunciato il proprio scioglimento. Nelle sale arriveranno “I 2 Soliti Idioti” che punta a bissare il successo della prima pellicola e i protagonisti già pensano ad un altro lungometraggio negli Usa. Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio partendo da Mtv lo scorso anno sono riusciti ad incassare con la pellicola 12 milioni di euro e intanto stasera alle 21:15 Premium Cinema 5, propone in esclusiva assoluta i primi 10 minuti del nuovo film.

A distribuirlo ci pensa Medusa, mentre la direzione è affidata a Enrico Lando e proprio quando il cinema si prepara ad accogliere la loro ultima fatica, il canale di Mediaset Premium propone, alle ore 21.15, il primo grande successo cinematografico della coppia comica: “I soliti idioti”. Il successo è determinato dalla scelta di personaggi eccessivi, demenziali e dissacranti, che potrebbero convincere i due attori a proporre un sequel in inglese da girare a New York.

A parlare del progetto è stato in particolare il produttore Pietro Valsecchi, il quale ha detto: “Se il film andrà bene vorremmo internazionalizzare i Soliti Idioti e portare queste due maschere in Usa, in inglese. Loro sono due giullari che mettono a nudo i nostri difetti e le nostre meschinità, mentre noi abbiamo difficoltà a guardarci e non riusciamo a ridere di noi stessi. Il loro è un cinema immediato scritto da giovani che hanno empatia con i giovani, che usano un linguaggio vero e trasgressivo”. Nel nuovo film non mancano le avventure dei due personaggi più noti della coppia comica: si va dall’imprenditore senza regole morali che dice solo parolacce, Ruggero De Ceglie, e suo figlio “bamboccione” Gianluca ai bambini pestiferi Niccolò e Giggetti. Notevole il ruolo di Teo Teocoli in versione suocero rigoroso e onesto che somiglia a Mario Monti.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>