Carolina Crescentini è l’attrice più fedele

di Francesca Commenta

 

E’ bella, giovane e di successo ma, a dispetto di molte parti in cui interpreta la ragazza che gli uomini devono inseguire, ci tiene a precisare di avere le idee chiare sulla fedeltà. Parliamo di Carolina Crescentini, ormai  amatissima sul grande schermo e piuttosto talentuosa. Lei conferma, infatti, di essere la “migliore fidanzata che un uomo possa avere“. Lo rivela al giornale Amica mentre ribadisce che al fascino dei ragazzi non resiste, ma questo non vuol dire che devono essere per forza belli. Nessuno dei miei ex era un adone” dice e, nel frattempo, rivela pure di temere la chirurgia plastica alla quale crede che non cederà mai:  “Anche se ognuno è libero di fare quello che vuole, anche di diventare Miss Piggy del Muppet Show”.

La passione della fedelissima Carolina Crescentini sono, invece, le scarpe e la moda in generale:  “Quando indosso un vestito, entro in quel personaggio. Per me gli abiti sono importantissimi”. Di scarpe invece ne ha davvero tanto da fare invidia a chiunque. Ne conserva almeno 250 paia e adora quelle sexy stringate maschili che, però, hanno il tacco alto. Una sorpresa pronta a lasciare senza fiato i fan è che però la rassicurante attrice 32enne ha un’anima meno tranquilla.

Io uccido nei sogni. Ammazzo persone che minacciano il mio equilibrio, la gioia del mondo. Hanno volti che non conosco, ma so che devo ucciderli. Mi ripeto tutti i giorni che facciamo gli attori perché c’è un pubblico che ci guarda. Senza questo saremmo niente. Quindi io sono grata a chi mi apprezza. Se per strada un fan vuole parlarmi o fare una foto con me, mi fermo e la faccio. Gli stalker sono un’altra cosa: materia giudiziaria”. Il riferimento è a uno stalker che le ha creato molti problemi per ben due anni, ma ora per fortuna è acqua passata ed è potuta ritornare alla vita di sempre, anche se ha un poco di paura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>