Drew Barrymore: l’attrice e le confessioni curiose

di Francesca Commenta

Alle confessioni curiose gli attori di Hollywood ci hanno abituato da tempo, ma di sicuro la simpatica Drew Barrymore, batte tutti. La star di “E.T. L’extraterrestre” e “Charlie’s Angels”, ha raccontato di un evento davvero bizzarro che le è capitato durante la gravidanza. Ha avuto il primo figlio a 38 anni e oltre ad aver messo su venti chili difficili da smaltire si è accorta di avere un nuovo dettaglio sul suo viso. Un buffo “pizzetto rosso“. La piccola Olive insomma le ha dato sin da subito dei pensieri, ma lei ne è fiera comunque. 

Durante l’attesa, insomma, le sono comparsi dei peli sul viso ma questo non l’ha affatto preoccupata. A questo si è aggiunta una curiosa pigmentazione delle guance. Aveva raggiunto una forma perfetta dopo anni in cui con il cibo non ha avuto sempre un buon rapporto. Con la gravidanza è tutto di nuovo in discussione, ma nessun problema con la bilancia: ora è felice. Al momento a privarsi del cibo per tornare in forma non ci pensa proprio e l’unica cosa che conta è avere del tempo per dedicarsi alla sua bambina.

Per tutto il resto arriverà il momento giusto. Insomma, una vera portavoce di tutte quelle mamme che non si sentono in forma e che faticano a stare bene con se stesse. C’è da chiedersi però cosa ne pensa il marito Will Kopelman. Qualche chilo in più va bene, ma davvero sarà felice del pizzetto della moglie? Esagerazione o meno, si tratta certamente di problemi momentanei dovuti ad uno scombussolamento di ormoni. Nulla che possa offuscare la gioia di diventare madri e Drew questo lo sa. Al momento sono passati in secondo piano la carriera e tutto il resto. Quello che conta è l’affetto e le attenzioni da riservare al piccolo tesoro che è riuscita a mettere al mondo. 

 Photo Credit: Angela George at http://www.flickr.com/photos/sharongraphics/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>