Festival di Cannes 2014: Asia Argento parla dei protagonisti di Incompresa

di Pina Commenta

Ieri, 22 maggio, è stato presentato al Festival di Cannes 2014 per la sezione Un Certain Regard il film “Incompresa” di Asia Argento.

Il film, ambientato negli anni ’80, racconta di Aria, una bambina di 9 anni che si ritrova a vivere la difficile e tormentata separazione dei suoi egocentrici genitori, finché presa una valigia e il suo gatto, non decide di andar via e girovagare per le strade di Roma.

Aria è interpretata da Giulia Salerno, mentre la madre e il padre rispettivamente da Charlotte Gainsbourg e Gabriel Garko.

Riguardo alla scelta di Charlotte Gainsbourg, Asia Argento ha detto:

Quando da bambina ho visto per la prima volta “Sarà perché ti amo” mi sono innamorata di questa artista. L’ho sempre vista come una sorella , o meglio, come una sorella dell’anima. Mi sono ricordata di una mia intervista rilasciata per l’uscita del mio primo lungometraggio a Scarlett Diva, del 200, il giornalista mi chiese: “Se un giorno non recitassi nei tuoi film, chi potrebbe farlo al posto tuo?” Charlotte Gainsbourg. Il sogno è diventato realtà.

Riguardo invece a Gabriel Garko, altro protagonista, la regista ha detto:

In Italia è una star televisiva. Ha fatto un sacco di film per la TV. In Italia è un po’ come in Francia, se si lavora in televisione, nessuno ti farà lavorare per il cinema. Questo è completamente stupido. Fisicamente ricorda quegli attori italiani degli anni ’70 e ’80 come Franco Nero e Giuliano Gemma: bello, forte, con una vera personalità. Virile ma capace di non prendersi troppo sul serio.

E sulla giovane Giulia Salerno ha detto:

Come Aria, Giulia ha qualcosa di speciale in lei, che la rende diversa dalle altre. All’inizio del film ho indugiato sul suo viso in primo piano. È molto magnetico, profondo, rivela un sacco di emozioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>