Exodus: Dei e Re, le parole di Christian Bale

di Pina Commenta

Il 15 gennaio 2015 arriverà in Italia “Exodus: Dei e Re”, il kolossal epico di Ridley Scott, sulla vicenda della liberazione del popolo ebreo dalla schiavitù degli egizi.

Al seguito di Scott ci sarà un cast stellare con Christian Bale nei panni di Mosè, Joel Edgerton in quelli di Ramses II, Sigourney Weaver è la regina Tuya, John Turturro il faraone Seti I e Aaron Paul è Giosuè, figlio di Nun (interpretato da Ben Kingsley) colui che succedette a Mosè come capo degli Israeliti.

Ecco le parole del protagonista, Christian Bale:

Il grosso per me, oltre a realizzare di non conoscere affatto Mosè, è stato scoprire quanto complesso fosse il personaggio. Era un uomo tumultuoso, molto tormentato e volubile. Ma la sorpresa più grande è stata la natura di Dio. Era allo stesso modo volubile.

Detto ciò Bale ha anche ammesso che le sue conoscenze in fatto di religione sono state sempre piuttosto scarse.

Christian Bale, inoltre, ha confessato che dopo aver parlato con Scott, si è messo subito a guardare “Brian di Nazareth” di Terry Jones e “History of the World, Part I” di Mel Brooks, perché “bisogna avere senso dell’umorismo quando si sta girando qualcosa di così serio come questo film”.

Tra le pellicole riviste c’è stata anche, naturalmente “I dieci comandamenti”, film del 1956 con Charlton Heston nel ruolo di Mosè.

Il film è un progetto molto ambizioso e come hanno detto i produttori:

C’erano delle tempeste di sabbia pazzesche, animali e non solo cani e gatti, ma cavalli e asini e delle maledette rane.

Un set pazzesco, per un nuovo kolossal, dunque, in arrivo nelle nostre sale, dopo “Noah” di Darren Aronofsky, con Russell Crowe nelle vesti del protagonista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>