Roma, Festa del Cinema: Verdone e Servillo protagonisti di “Duetto”

di Blogger 1

Toni Servillo e Carlo Verdone saranno insieme i protagonisti di un incontro, durante la terza edizione di Cinema. Festa Internazionale di Roma, all’interno della sezione Extra. Ognuno dei due sceglierà delle scene che ama dei film dell’altro ed entrambi le commenteranno con Mario Sesti, direttore artistico di Extra.

Come Marco Bellocchio e Bernardo Bertolucci nella prima edizione della Festa, i due saranno protagonisti di “Duetto”, il popolare formato di incontri dedicati al cinema italiano, che negli anni scorsi ha visto in scena di fronte al pubblico di appassionati e di stampa nelle sale dell’Auditorium di Roma, decine di autori e attori del cinema italiano: da Mario Monicelli a Ciprì e Maresco, da Silvio Muccino a Riccardo Scamarcio, da Stefania Sandrelli a Margherita Buy, da Paolo Virzì a Gabriele Muccino, da Sergio Rubini a Fabrizio Bentivoglio, e tanti altri .

“Carlo ha una qualità che trovo straordinaria in ogni grande attore comico: non mette mai al centro di quello che fa il proprio io – dice Toni Servillo di Verdone – riesce a smaterializzarsi in una serie infinita di individui; è come se dentro di lui ci fosse un super pubblico con cui fa i conti ogni volta”. “Credo sia l’attore, oggi, dotato di maggiore autorevolezza nell’intero panorama italiano – dice invece Carlo Verdone di Toni Servillo – Il suo viso, la sua fisicità, il modo stesso di stare in scena, sono l’espressione di una filosofia interna che gli permette di reggere ruoli drammatici e allo stesso tempo misteriosi”.

Spiega Mario Sesti: “Da quando si sono incontrati per la prima volta ai Premi David di Donatello di tre anni fa, durante i quali ognuno dei due citava le scene che amava dell’altro, ho visto crescere la loro amicizia grazie ad una autentica stima reciproca. Ho subito proposto loro di fare un incontro insieme ma, essendo entrambi impegnatissimi, non siamo riusciti a trovare delle date durante le prime due edizioni della Festa del Cinema. Penso sia ancora meglio che questo incontro, una vera festa augurale per il cinema italiano, si faccia in questa stagione che ha visto una grande performance del cinema italiano sia al botteghino che al più grande festival del mondo, ovvero quello di Cannes”.

Toni Servillo, tra i più significativi protagonisti della scena teatrale italiana contemporanea, come attore e come regista (ha messo in scena La trilogia della villeggiatura di Goldoni che ha ricevuto straordinarie recensioni e una grande accoglienza di pubblico), ha partecipato come interprete protagonista dei due film che hanno vinto rispettivamente il Gran Prix e il Premio della Giuria al Festival di Cannes 2008: Gomorra e Il Divo, e ha vinto il David di Donatello 2008 come miglior attore protagonista per La ragazza del lago.

Carlo Verdone, che Goffredo Fofi ha definito come l’unico vero erede di Alberto Sordi, si è formato anche lui, all’inizio della sua carriera, in palcoscenico ed è ritornato proprio di recente allo straordinario talento mimetico che lo aveva fatto emergere nel panorama del teatro indipendente degli anni ’70, con il film Grande, grosso e Verdone, in cui reinterpreta tre dei personaggi che lo hanno reso l’attore contemporaneo più amato e seguito dal pubblico italiano.

Entrambi si racconteranno, in un incontro aperto sia al pubblico, che potrà acquistare i biglietti, che alla stampa, durante la terza edizione della Festa del Cinema che si svolgerà dal 22 al 31 ottobre.

Fonte: www.romacinemafest.it

Commenti (1)

  1. tu stai fuori…vuoi paragonare i tokio hotel con i jonas brothers…
    è come se paragoni l’oro(jonas brothers) con la mXXXa (in questo caso i tokio hotel)
    mamma mia che gente…di che mondo sei? miski qualsiasi tipo di musica mica stai a fa lo scekerto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>