“Buona fiction a tutti”, con queste parole il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo si è congedato dalla sala 4 del multisala Adriano dove è stato presentato il RomaFictionFest, manifestazione che torna nella capitale dal 7 al 12 luglio prossimi. Dopo una prima edizione di grande successo che ha ospitato 140 titoli, 29 anteprime mondiali e 33.000 spettatori, Il Festival conferma e rilancia l’obiettivo di proporsi come appuntamento nel panorama della produzione mondiale di fiction e come luogo di incontro in cui l’elevata qualità artistica dei prodotti possa trovare riscontro in grandi successi in termini di audience. Fiction italiana ed internazionale, tv movie, miniserie, lunga serialità, ma anche documentari e docu-fiction saranno i generi proposti al pubblico di appassionati ed addetti ai lavori, che da lunedì a sabato animeranno le 10 sale dell’Adriano e dell’Auditorium Conciliazione, concorrendo ai premi della seconda edizione. Per promuovere un settore industriale come l’audiovisivo, che conta oltre 150 mila occupati a Roma, e nel Lazio vanta quasi il 70% del totale nazionale del settore e il 27% del totale nazionale degli occupati il ‘Romafictionfest’ non si svolgerà solo nella Capitale ma anche nelle altre quattro province della regione – a Bolsena, Poggio Moiano, Montopoli Sabina, Fiuggi, Frosinone, Fondi e Ventotene. “Questa festa – ha spiegato il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo – è il giusto modo per dire che qui si produce gran parte della fiction, qui c’è il connubio tra chi produce e tutto il grande mondo della televisione, del cinema. Dobbiamo pensare in grande, questo è un prodotto che va internazionalizzato. Il nostro scopo è vincere anche fuori dall’Italia”. “Abbiamo scandagliato le nostre produzioni e quelle degli altri Paesi – ha detto Steve Della Casa, direttore Artistico del RomaFictionFest– abbiamo dato spazio alla commedia con un occhio rivolto ai giovani e al pubblico scegliendo le cose più significative pensando alla fiction come allo spettacolo più popolare e più amato in tutto il mondo”.

Grande attenzione sarà riservata alla fiction italiana ma saranno presenti anche grandi produzioni americane e prodotti di Paesi più piccoli. Tra i nomi degli ospiti spiccano quelli di Kim Catrall, di “Sex and the City”, e il premio Oscar Helen Mirren, alla quale verrà assegnato il Maximo Award alla Carriera. Stesso premio verrà consegnato a Lino Banfi, Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Le cerimonie di premiazione saranno due: la prima, presentata da Lorella Cuccarini si terrà l’8 luglio, la seconda, invece, si terrà il 12 luglio e vedrà sul palco Fabio Fazio ed Elena Sofia Ricci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>