Se ne è parlato molto, se ne sta parlando, era attesissimo e oggi 12 settembre finalmente potremo vederlo: stiamo parlando di Hancock, il nuovo film di Will Smith che vestirà i panni di John Hancock, un supereroe che ne combinerà di tutti i colori! Certo, perchè Hancock ha un piccolo problema… beve troppo! E quindi salva vite, arresta i criminali, ma purtroppo fa anche molti danni e i suoi interventi costano alla città di Los Angeles milioni di dollari!

Irritabile, complicato, sarcastico e incompreso, i suoi atti eroici partono sempre con le migliori intenzioni, ma i suoi metodi non convenzionali lo rendono sempre meno popolare.

Hancock non è il tipo di uomo che si preoccupa del giudizio degli altri, fino al giorno in cui salva la vita di Ray Embry (Jason Bateman), esperto di pubbliche relazioni. Questo incontro porterà Hancock a pensare di avere un punto debole, dopotutto.

Risollevare la propria immagine diventerà la sua missione più difficile, o addirittura impossibile, come sostiene Mary (Charlize Theron), la moglie di Ray.

Il film, diretto da Peter Berg, ha debuttato negli Stati Uniti il 2 luglio 2008 riscuotendo grandissimo successo. Solo nei primi 5 giorni di programmazione ha incassato la bellezza di 108 milioni di dollari!
Will Smith ha risposto con i numeri alle bocciature ricevute dai critici americani, confermando la sua potenza mediatica, diventando il nuovo Re Mida di Hollywood.
Un record di incassi per l’ex principe di Bel Air: Indipendence Day guadagnò 63 milioni di dollari nel 1996 e Men in Black 51 milioni nel 1997.

Visto il successo straordinario degli States, siamo sicuri che sbancherà i botteghini del Box Office anche in Italia, e chissà mai che si stia già programmando il sequel…

Hacock è distribuito da Sony Pictures.

Articolo a cura di Antonella De Nuntiis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>