Noir in Festival: le Cronache di Narnia in 3D e “La sottile linea nera” oggi in anteprima

di isayblog4 Commenta

Le stupefacenti avventure tridimensionali del Principe Caspian e dei suoi compagni delle Cronache di Narnia hanno senz’altro segnato un indice alto della spettacolarità al Courmayeur Noir in Festival. L’anteprima assoluta per l’Italia del nuovo Cronache di Narnia – Il viaggio del Veliero, diretto questa volta da Michael Apted, indica che lo spettro d’interessi del festival spazia anche quest’anno fin oltre i tradizionali confini del genere. E quindi largo alle “paure da ridere” del Mini Noir che in questa giornata bissa lo spettacolo del 3-D grazie a un atteso assaggio della fiaba ecologista Animals United che uscirà nelle sale in accordo a una campagna del WWF per la sopravvivenza delle specie animali a rischio.

Se l’aspetto più rigoroso di celebrazione del noir è affidato quest’anno alla rievocazione di uno scrittore come Jim Thompson da parte del grande regista inglese Michael Winterbottom che vi si è ispirato per il suo film “The Killer Inside Me“, la vera curiosità del programma di oggi è invece legato all’Italia della cronaca.
Sotto l’intrigante titolo “La sottile linea nera” vengono infatti proposti cinque film-brevi realizzati da registi cinematografici (tra i quali Tommaso Agnese, Lucrezia Le Moli, i Manetti Bros) per il programma “Chi l’ha visto”. I casi ai quali i film si ispirano sono ovviamente reali ma la trattazione è sceneggiata con maggiore libertà interpretativa sicché, nonostante l’impegno produttivo, la serie non è mai stata trasmessa da “Chi l’ha visto”. I film de La sottile linea nera si vedranno dunque in televisione, ma su Raiuno e in collocazione anomala.

www.noirfest.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>