Gucci – Italian Cinema Visionaries: la griffe porta al cinema la Dolce Vita restaurata

di Blogger Commenta

Gucci presenta Italian Cinema Visionaries, la proiezione di una serie di film italiani della raccolta di Gucci composta di titoli restaurati grazie all’attività di The Film Foundation.

Ispirata dal suo patrimonio iconico di 90 anni, Gucci celebra la creatività del passato come ispirazione per il futuro. Il progetto è sigillo di garanzia della filosofia ‘Forever Now’ del marchio fiorentino, nonché punto di partenza dell’impegno di Gucci nel conservare le opere degli artisti e la loro eredità.

Offrire al pubblico l’opportunità di ammirare in prima persona i capolavori del cinema, completamente restaurati, è il modo migliore per trasmettere il messaggio dell’importanza della conservazione.

Italian Cinema Visionaries rappresenta un canale vitale per il pubblico per accedere a questi importanti film, presentati in occasione di selezionati festival del cinema internazionali. Inoltre, rende omaggio al lavoro di alcuni straordinari registi italiani, che hanno dato un contributo notevole alla storia del cinema:
Michelangelo Antonioni (Le Amiche, 1955)
maestro della cinematografia Italiana, ha contribuito a creare l’ estetica cinematografica moderna

Federico Fellini (La Dolce Vita, 1960)
regista di fama internazionale, ha cominciato la sua carriera nell’ambito della tradizione neo-realista, realizzando poi un proprio percorso audace e personale

Luchino Visconti (Senso, 1954; Il Gattopardo, 1963)
aristocratico marxista, i suoi influenti film sono riusciti ad rappresentare le preoccupazioni politiche del neo-realismo combinandole alla stravaganza del melodramma.

Il progetto Italian Cinema Visionaries viaggerà attraverso alcune città chiave nel corso di tutto il 2011, e questa stagione includerà la presentazione della versione restaurata de La Dolce Vita, presso i seguenti festival internazionali:

TCM Classic Film Festival, Los Angeles
Sabato 30 Aprile

San Francisco International Film Festival
Domenica 1 Maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>