Cannes: Lars Von Trier dichiara “Hitler? Lo capisco”

di Blogger Commenta

E’ una notizia certamente destinata a fare il giro del mondo. Lars Von Trier, il controverso regista danese che ha portato a Cannes in concorso Melancholia, ha dichiarato infatti di “capire Hitler“.

A una domanda sull’estetica nazista e l’architetto Albert Speer, ha infatti risposto così: “Ho pensato a lungo di essere ebreo e ne ero felice. Poi ho scoperto che la mia famiglia era tedesca. Resto sempre molto a favore degli ebrei, ma posso dire che comprendo Hitler, anche se penso che abbia fatto del male. A volte lo immagino nel suo bunker e credo di capirlo come uomo“. Poi l’autore, Palma d’oro con Dancer in the Dark, notoriamente restio a parlare con la stampa, si è reso conto di averla sparata grossa e l’ha buttata sullo scherzo. “Come ne esco adesso? Noi nazisti abbiamo la tendenza a fare le cose in grande, potrei pensare a una soluzione finale con i giornalisti“.

Melancholia, che in Italia uscirà con la Bim, è commentato dalle musiche del Tristano e Isotta di Wagner e mostra alcuni personaggi posti di fronte alla fine del mondo a causa della collisione di un astro con la Terra. Ma è anche un film sulla depressione e i suoi diversi aspetti. Protagonisti Kirsten Dunst, Charlotte Gainsbourg, Charlotte Rampling, Udo Kier e Kiefer Sutherland.

Fonte: Cinecittà News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>