Thelma e Louise: dopo vent’anni le protagoniste di nuovo insieme

di isayblog4 Commenta

Chi non ha mai visto “Thelma e Louise” vero e proprio manifesto che inneggiava alla libertà femminile, in un periodo in cui la donne era ancora un pò incatenate in una serie di pregiudizi e in una società dalla mentalità meno aperta. Sono trascorsi vent’anni da quando è uscita quella pellicola e non è cambiato niente: il lungometraggio resta un simbolo della storia del cinema mondiale. Se le nuove generazioni imparano a conoscerlo e ne rivedono ogni scena, quelle precedenti lo ricordano perfettamente e per l’anniversario del suo arrivo nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, è stato organizzato un evento di grande respiro in quel di Toronto. Le due protagoniste ancora insieme hanno sorriso a fotografi e giornalisti e mostrato come quell’interpretazione le abbia unite con un filo stretto anche nell’amicizia.

Un pò invecchiate ma sempre affascinanti sono Susan Sarandon e Geena Davis, e insieme a loro non è mancato nemmeno il regista Ridley Scott. Ricordiamo che le due attrici hanno ricevuto la nomination all’Oscar per i due ruoli interpretati e sono intervenute a Toronto, in Canada, presso il Roy Thomson Hall per parlare dell’importanza sociale che ha avuto il film, in merito all’integrazione delle donne e ad una loro maggiore libertà negli anni. Aveva, infatti, una grande valenza femminista divenendo fondamentale per i diritti delle donne.

Nel cast, come scordarlo, c’era pure un giovanissimo Brad Pitt, che interpretava un rapinatore che seduceva Geena Davis nel viaggio e proprio da tale ruolo è partita la sua folgorante carriera. Ricordando scene del set, soprattutto la finale del film quando si gettano nel Grand Canyon, hanno confermato che lavorarono a tale parte proprio l’ultimo giorno. Come ribadisce la Sarandon: “A quel punto avevamo provato molte esperienze, passato moltissime ore in macchina e fatto tutto quanto. Ci meritavamo quella scena e il sentimento che la caratterizzava. L’avessimo girata il primo giorno sarebbe stato tutto molto più forzato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>