Eva Longoria: triste per la fine di Desperate Housewives

di Francesca Commenta

E’ il momento delle confessioni, quelle struggenti e inaspettate e le protagoniste sono ancora una volta loro le “casalinghe disperate”, in primo piano nella storia seguitissima di Desperate Housewives. Dopo aver discusso il loro stellare budget non si aspettavano infatti che questa sarebbe stata l’ultima edizione, visto che si pensava ne dovesse seguire un’altra. E’ invece andata così e dopo l’attrice che interpreta il ruolo di Lynette Scavo, ora è il momento di cedere la parola a Gabrielle Solis,  nella vita di tutti i giorni la splendida Eva Longoria.

Intervistata da Vanity Fair, infatti, ha detto di essere comunque una casalinga nell’anima e ha cinguettato: “Mi piace stare ai fornelli“.Riguardo al suo personaggio, invece, ha ribadito: “Mi mancherà, lei dice sempre quello che pensa, un lusso che non posso permettermi. Lei è un po’ pazza, vuole uscire e divertirsi, è libera. io sono più addomesticata, mi piace stare a casa e cucinare”.

Un legame però forte che si è instaurato tra la donna reale e quella virtuale, difficile da dimenticare: “In questi anni ho imparato a volerle bene, all’inizio era superficiale, non aveva bambini e non ne voleva. E’ stato bello seguirla nella sua trasformazione, nel suo diventare donna e mamma. Una cosa che ha imparato da Gabrielle è seguire la moda: “Adesso ho molti più svestiti, spero di aver assimilato da lei la capacità di osare”. Una serie cult che comunquen ha conosciuto soltanto primavere ma che adesso pè in fase di crisi tra budget che manca e un inferiore numero, a quanto pare, di ammiratori accaniti. Ecco che era giunto il momento di salutare queste fragili ma anche forti donne del piccolo schermo. Eva conclude a tale proposito in merito all’ottava serie che sta per iniziare: “Tutte le puntate saranno tenute insieme da un mistero che le lega le protagoniste. Le ragazze saranno ancora più unite”. Il set le unisce, ma presto la vita dovrà dividerle e ognuna prenderà la propria strada. Per ora lei ci accontentiamo di vederla qualche volta al cinema e di attentdere che la sua carriera sul grande schermo decolli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>