Hugh Jackman no al ruolo di James Bond

di Francesca 1

 

Nella vita c’è chi desidera e chi invece si tiene lontano da certe situazioni vincenti ma forse troppo pressanti e, quindi, scomode. Hugh Jackman torna con le confessioni incredibili che negli ultimi giorni gli hanno fruttato grande pubblicità e rivela che oggi potrebbe essere lui 007 se non avesse rifiutato la parte di James Bond. Si parla di qualche anno fa, ai  tempi di “Casino Royale” ma oggi forse non si comporterebbe più così. Allora, secondo lui,  “non era il momento giusto”. Oggi è conosciuto soprattutto per la sua interpretazione di Wolverine in X Men” ma è un uomo diverso che si comporterebbe in modo differente. Adesso direbbe si all’interpretazione e vestirebbe volentieri i panni dell’agente segreto più famoso del mondo, tanto che la sua confessione suona quasi da appello alla produzione. A seguirlo di recente pure Tom Hanks il quale ha detto: “La parte del cattivo in 007? Non mi interessa”.

Tuttavia adesso appare impossibile che il suo desiderio si realizzi ed, infatti, a novembre si comincerà a girare un nuovo capitolo della saga e c’è già fermento sul set. Il lungometraggio sarà diretto da Sam Mendes e il titolo provvisorio è “Bond 23” o “Skyfall” con Daniel Craig sempre nella parte dell’agente di sua Maestà.n Alla vigilia delle riprese Hugh dice: “Il mio agente mi chiamò e mi propose ‘Casino Royale’, ma io rifiutai perché stavo per girare X Men”.

 

 

Adesso però non è più così sicuro di aver fatto la scelta giusta:  “Come tutti i miei colleghi, ho sognato anche io di calarmi nei panni di James Bond ma allora non era il momento giusto, se ci sarà un’altra occasione non mi tirerò certo indietro”. Il ruolo del cattivo nel frattempo è stato assegnato a Javier Bardem, mentre a snobbare il ruolo ci pensa Tom Hanks il quale conferma a Grazia: “La parte del cattivo in 007? Quei ruoli non mi interessano. Perché certi cattivi sono così? Megalomania? Smania di potere? Semplice follia? Sono personaggi che non capisco. La verità è che i film come 007 sono solo azione e la parte migliore, in fondo, va sempre a Bond”.

Commenti (1)

  1. In realtà già si conosceva che Jackman aveva detto no a Barbara Broccoli, produttrice di Bond, per Casinò Royale, ne aveva parlato nel 2004 quando uscì Van Helsing. Non è detto che sia finita con quel rifiuto, la Broccoli nel 2009 ha prodotto la piece teatrale A Steady Rain, interpretata a Broadway proprio da Jackman con Daniel Craig, quindi un passaggio di testimone tra i due potrebbe essere teoricamente fattibile in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>