Demi Moore esce dalla clinica: cosa le era successo davvero?

di isayblog4 Commenta

Il mistero non è stato chiarito del tutto e, anzi, dallo staff dell’attrice si è cercato di insabbiare l’accaduto il più possibile, tuttavia è certo che Demi Moore depressa soprattutto per la fine del suo matrimonio quanto per gli anni che passano ha avuto un crollo nervoso. Quali siano stati i sintomi e magari le sostanze che l’hanno portata al collasso, ancora non sono confermati. Attualmente però, sulle sue condizioni arrivano notizie confortanti e, dopo un mese di degenza, ha lasciato la clinica riabilitativa dove era arrivata con la massima urgenza per un non ben chiarito mix di farmaci. L’attore  Ashton Kutcher suo giovanissimo ex marito è ancora nei suoi pensieri, ma forse adesso potrà tentare di riprendersi ed evitare di fare la triste fine di molte sue colleghe distrutte o uccise da droga e depressione.

A parlare della madre è Rumer, figlia avuta con Bruce Willis la quale conferma che la strada intrapresa dalla madre è quella giusta. Il percorso di disintossicazione dunque è giunto alla fine, ma non sarà facile ridare all’attrice la forma fisica di un tempo, visto che da mesi è ormai pelle e ossa ed estremamente infelice. Intanto però è ancora viva e non è un dato affatto scontato dopo quello che ha passato. Nella gabbia d’oro dei divi hollywoodiani a volte è difficile accorgersi di quanta sofferenza ci sia dietro fino all’epilogo.

Dopo il ricovero in ospedale, a quanto pare ha trascorso dei giorni in rehab dove ha trovato una nuova forza psicologica. Accanto a lei non solo le figlie ma anche l’ex marito Bruce Willis che le vuole molto bene. I problemi non sono del tutto risolti, ma probabilmente il lungo cammino non subirà altri stop e lei potrà trovare nuova serenità. Quanto al giovane ex, è andato a trovarla ma non sembra che tra i due possa esserci un ritorno di fiamma, solo segnali di distensione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>