L’Era Glaciale 4 contro Spider-Man

di isayblog4 Commenta

Negli Usa non c’è storia: il film più amato del weekend è stato senz’altro l’Era Glaciale 4 che continua ad essere amatissimo da giovanissimi e adulti e ad essere premiato al botteghino. Un successo che, certamente, sarà ripetuto anche in Italia. Se a dominare sembrava essere Spider-Man il primato è durato non più di una settimana e adesso le cose sono profondamente cambiate. Con “L’Era glaciale 4: la deriva dei continenti” non c’è storia al box office Usa. Solo nel primo weekend di programmazione ha, infatti, incassato ben 46 milioni di dollari. Al secondo posto “The Amazing Spider-Man”.

Il film su uno dei supereroi più amati di tutti i tempi ha raccolto in poco tempo ben 35 milioni di dollari (200,9 millioni di dollari in tutto dall’uscita). Al terzo posto, invece, è arrivata la  commedia “Ted”, l’orso di peluche politicamente scorretto con 22,1 milioni di dollari.

La classifica in questi giorni, comunque, sembra pensata proprio per i ragazzi che, finite le scuole, vogliono divertirsi anche davanti al grande schermo. Ecco perché i cartoni la fanno da padroni, scalzando qualunque altro genere di film e accogliendo la presenza di spettatori di tutte le età. Del resto, le pellicole dal tono leggero e divertente studiate dai bambini piacciono pure ai più grandi e non è una novità, ma certo ci sono anche lungometraggi di tono differente per accontentare tutti i gusti e le esigenze. Da notare, ad esempio, pure “Ribelle – the brave” quarto con 10,7 millioni di dollari. Quinto posto per “Magic Mike” di Steven Soderbergh. Quest’ultimo potrebbe molto incuriosire, soprattutto le donne, visto che è ambientato nel mondo dello strip tease maschile. Negli Usa è stato visto parecchio, tanto che ha incassato i suoi 9 milioni. Tuttavia, come ci si aspettava è l’Era Glaciale a conquistare. Piacciono gli scenari, i dialoghi divertenti, le scene leggere ma con un fondo di verità e forse la voglia di buoni sentimenti che trasuda in tutto il film. L’amicizia diventa un valore fondamentale, ma anche la comprensione e la solidarietà. In un mondo che corre e non ci aspetta, c’è tanto bisogno di sentirsi amati e di potersi fidare degli altri e nella pellicola si ritrova questa speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>