Emma Stone e il suo punto forte

di Francesca Commenta

 

Emma Stone sa su cosa puntare: non è il viso nonostante abbia i tratti somatici incantevoli e neppure le lunghe gambe. Lei sa che deve mettere in luce il suo bel seno, oltre che l’innato talento. Per ora è nelle sale italiane con “Gangster Squad” nel ruolo della più classica delle bellezze e sa bene che il suo punto forte è proprio il Lato A. Per l’occasione ha confermato a Gioia: “Indossavo sempre un corpetto scomodissimo, quasi non respiravo!Era quasi una sorta di stampo! Stretto in vita, si allargava un po’ sui fianchi (e qui c’era qualcosa di mio, in effetti), valorizzando al massimo il seno, la mia arma segreta nel film”.

Un’altra curiosità su Emma Stone è che vorrebbe assolutamente ingrassare ma non ci riesce e ritiene che le donne con molte curve siano le più sexy. Conferma quindi: a: “Questa è la mia costituzione, assicuro che mangio! Vorrei farle vedere una foto di mia nonna: la chiamavano Olivia, come la fidanzata di Braccio di ferro, perché era veramente piatta. Nonostante tutti i miei sforzi, non riesco ad avere le curve. Non sono l’unica, però: pensi a bellissime attrici del passato come Lauren Bacall o Katharine Hepburn…”. 

Ritornando al film, invece, ha parlato del cast del film con bellezze del calibro di  Sean Penn a Ryan Gosling e non ha potuto non aggiungere: Magari a lei farà piacere vedere in giro donne con le curve, io invece sono contenta quando sono circondata da bei corpi di maschi”. Certo per lei che è bellissima e con un corpo da urlo è facile parlare e lamentarsi. Continuerebbe a piacersi con molti chili in più? Del resto, avrebbe certamente molto meno lavoro, perché Hollywood premia sempre le bellezze da urlo e non solo il talento. Al cinema il canone dell’avvenenza è importantissimo e lo sa bene chi superata una certa età, ora viene snobbata da critica e pubblico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>