Il dramma di Gwyneth Paltrow

di Francesca Commenta

 

Attrici di successo, dalla bellezza incredibile, dalla vita apparentemente perfetta, eppure donne, con tutte le loro fragilità. Ecco che tra queste c’è anche Gwyneth Paltrow, che ha trovato la forza di raccontare il suo dramma, lo stesso che l’ha fatta molto soffrire. L’attrice aspettava un bambino dal marito Chris Martin, leader dei Coldplay ma non è riuscita a portare avanti la gravidanza e l’ha perso. Se continuiamo a vederla sorridente sullo schermo è solo perché è una professionista, ma il suo cuore è stato a pezzi.

La Paltrow ha già due figli, Apple di 8 anni e Mosé di 6, ma pensava di averne un terzo solo che il suo piano al momento non ha visto, purtroppo, la luce. Ad intervistarla ed a raccogliere il suo racconto è stato il quotidiano britannico “Daily Mail”, ma il giornale non è comunque riuscito a sapere con certezza quando ciò sarebbe accaduto. 

L’abordo spontaneo però c’è stato e lei lo confermato, dicendo anche che ha rischiato la vita. Ha avuto, infatti, una serie di complicazioni ma per fortuna alla fine tutto si è sistemato. Una vera tragedia che le ha tolto il sonno, ma è riuscita ad andare avanti alla vicinanza del marito, il leader dei Coldplay. Tuttavia, intende riprovarci e ha detto: I miei figli mi chiedono un fratello o una sorellae io e mio marito ci stiamo pensando”. Speriamo per lei che si risolva tutto al meglio e che possa sentirsi realizzata del tutto pure da questo punto di vista. Non solo la carriera o i soldi, infatti, danno la felicità ed è proprio vero. Dopo un poco di tempo, sono gli affetti a vincere in ogni caso e a dimostrare quanto tutti abbiamo le stesse fragilità e le stesse gioie, indipendentemente dall’essere celebri o meno e dall’avere il portafoglio assolutamente pieno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>