Claudia Gerini, in Tulpa conquista

di Francesca Commenta

Diretta dal compagno Federico Zampaglione è tornata al cinema e di certo non è passata inosservata. Claudia Gerini, con Tulpa sta facendo molto parlare di sé soprattutto per le scene del film bollenti. Interpreta la parte della manager Lisa che di notte stupisce frequentando un club. Si trasforma completamente insomma e non ha inibizioni. Comincia dunque a fare sesso con tutti, pure con le donne e, ovviamente, con tutti gli sconosciuti del caso. Per la promozione del film, l’attrice è stata intervista da Vanity Fair ed ha raccontato che le scene erotiche non sono poi così tante, anzi per la precisione quella più spinta è una sola, perché lei si imbarazza molto a posare senza veli. Meno di un tempo, quando non voleva proprio togliersi i vestiti in pubblico, però, adesso comincia ad abituarsi. Alle domande dei giornalisti, invece, risponde senza inibizioni e dice di aver fatto sesso nella sua vita in un posto piuttosto strano: tra le poltrone di un aereo. Certo questa volta dietro la macchina da presa si trovava il suo compagno, ma questo non l’ha minimamente preoccupata e, anzi, l’ha fatta sentire al sicuro. Questo però, ci tiene a precisarlo, è stato quasi un momento trasgressivo nella loro vita di coppia e niente di più. Si perché nella realtà di tutti i giorni vive il sesso in modo naturale e non esistono fra loro filmini o cose del genere. Del resto, essendo una attrice finirebbe per distrarsi. Non è contraria comunque alla possibilità di guardare e farsi guardare. Con Zampaglione adesso va bene, ma ricordando le sue trasgressioni del passato ripensa all’aereo e dice di aver fatto l’amore:

Sulle poltrone di un aereo, in business class. C’era poca gente e io e il mio fidanzato di allora non abbiamo saputo resistere. Ma non amo i posti strani...”

Photo Credit: Flickr G. M. Ireneo Alessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>