We are young. We are strong: il film di Burhan Qurbani

di Pina Commenta

“We are young. We are strong.” è il film di Burhan Qurbani, titolo originale “Wir sind jung. Wir sind.” presentato al Festival Internazionale del Film di Roma 2014. Si tratta del secondo lungometraggio di Qurbani, dopo “Shahada”, premiato alla 6oesima Berlinale nel 2010 e in altre competizioni nazionali e internazionali.

Nel cast del film ci sono Devid Striesow, Jonas Nay, Trang Le Hong, Joel Basman, Saskia Rosendahl, Thorsten Merten, Paul Gäbler, David Schütter, Jakob Bieber, Gro Swantje Kolhof, Mai Duong Kieu, Aaron Le, Larissa Füchs, Axel Pape.

Ecco la sinossi ufficiale:

Agosto 1992, tre anni dopo la caduta del muro di Berlino. Un giorno come un altro nella vita di tre personaggi. Prima che le violenze contro gli immigrati nella città di Rostock culminassero nella “notte del fuoco” quando 3000 neonazisti incendiarono un centro di accoglienza che ospitava 150 rifugiati vietnamiti. Stefan e i suoi amici, giovani, arrabbiati, disoccupati, aspettano con impazienza i saccheggi notturni e gli scontri con la polizia. Lien, giovane vietnamita trasferitasi in Germania, si chiede se quel posto possa essere davvero la sua nuova patria. Martin, padre di Stefan, invece, ambizioso politico, è tormentato da un dilemma: fare carriera o lottare per i propri ideali e assumersi la responsabilità delle azioni del figlio?

Queste le parole del regista:

A vent’anni di distanza, questo è il primo film sul tentato genocidio di Rostock. Volevamo dare a questi criminali un volto, guardarli negli occhi e capire. Il film racconta dei criminali, ma anche delle loro vittime e di chi ha scelto di non vedere.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>