La sesta edizione dell’Ischia Film Festival, che si svolgerà dal 23 al 29 Giugno, si aprirà all’insegna del giovane cinema Italiano. L ’appuntamento, unico in Europa e forse uno dei pochi nel mondo, che nasce come luogo di incontro e confronto per agevolare il dialogo tra l’industria dell’audiovisivo e il territorio. Protagonisti assoluti Film Commission ed Enti Territoriali che intendono proporre le proprie location cinematografiche a produttori, registi, scenografi e sceneggiatori; grande interesse anche da parte dei Tour Operator e le Agenzie di Viaggio che potranno presentare al pubblico i propri movie tour, conoscendo al contempo le anticipazioni del mercato per realizzare futuri pacchetti Cineturistici. Oltre ai corner espositivi, grazie ad una ricca programmazione di eventi, conferenze e workshop si offrirà la possibilità di sviluppare con il business, anche lo scambio di esperienze e informazioni. Il direttore artistico M.Messina ha dichiarato che è stata una scelta fortemente sentita quella di invitare i giovani cineasta al festival di Ischia, perchè piu sensibili ai problemi del territorio all’interno delle opere cinematografiche. Nella splendida cornice di Ischia si svolgerà il primo festival italiano dedicato al Product Placement. In programma proiezioni, convegni e workshop per fare il punto a tre anni dalla “Legge Urbani” sulla riforma del cinema e valutare, con gli operatori, le migliori strategie per assicurare un futuro proficuo e di qualità per Cinema, Aziende e Istituzioni.

Questa prima edizione del “Product Placement & Location Festival” è solo il “trailer” di quello che, già dalle prossime edizioni, raccoglierà tutte le modalità d’espressione audiovisive, valutate e premiate da commissioni e giurie composte dai più autorevoli esponenti delle diverse categorie. Carlo Bassi, presidente del “Product Placement & Location Festival”, presenterà uno studio sul mercato maggiormente in crescita per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari nel settore cinematografico, soprattutto dopo l’entrata in vigore del decreto legislativo 28/2004 che disciplina anche nel nostro Paese l’utilizzo del Product Placement.
Un mercato che cresce del 27% l’anno, un dato che ha portato le agenzie di comunicazione a strutturarsi anche per affrontare con competenza quello che viene definito “brand entertainment”, l’importante momento in cui il marchio diventa protagonista della sceneggiatura.
Le ricerche affermano che un prodotto/brand ogni qualvolta viene percepito in modo positivo all’interno della storia rappresentata nei film ha un ritorno in termini di vendite esponenziale e riferibile al gradimento della pellicola. E’ quindi necessario fare cultura e chiarezza perchè il Product Placement trovi spazio nelle strategie di Marketing e Comunicazione delle aziende.

“Ischia Film Festival International Location Market “ è l’intuizione del direttore artistico Michelangelo Messina che da cinque anni concentra una particolare attenzione ai “Luoghi “ dove il cinema si compie; l’incontro con Carlo Bassi, già amministratore delegato di AIP-Filmitalia, società per la promozione del cinema italiano, ha dato vita al nuovo, ambizioso progetto del “Product Placement & Location Festival”, che in sintesi si prefigge di creare un appuntamento annuale capace di favorire l’incontro e l’integrazione tra l’“Opera intellettuale audiovisiva”, nella sua accezione più ampia e la Comunicazione d’Impresa.
Un momento di scambio e condivisione, ma anche un’occasione per premiare i lavori che meglio esprimono la giusta unione tra l’ opera audiovisiva e il “marchio” del prodotto.

Tra gli ospiti e i film proposti interverranno nella bellissima cittadina: Duccio Chiarini regista del cortometraggio “Lo Zio” (Sezione in concorso), il regista Pierluigi Ferrandini per “Vietato Fermarsi” (Sezione cortometraggi in concorso), Pier Paolo Giarolo autore del documentario “Boygo” (Sezione in concorso), Silvia Luzi e Luca Bellino registi del documentario “La Minaccia” (Sezione in concorso), Francesco Cordio e Paolo Pagnoncelli coautori del documentario “Inti-Illimani – Donde las nubes cantan” (Sezione Documentari fuori concorso) presentato in anteprima nazionale al festival, il produttore Andreas Eicher per “Nothing but Ghosts” (Sezione Primo Piano), Lorella Zanardo per “L’Iraq prima della guerra” (Sezione Location Negata), il regista Paul Kieffer del lungometraggio “Notti d’Arabia” (Scenari Euromediterranei) e il regista Salvatore Romano per “Liberarsi (figli di una rivoluzione minore)” (Sezione fuori concorso).

www.ischiafilmfestival.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>