wall-eDopo due settimane di regno incontrastato sulla vetta della classifica italiana curata dal Cinetel, Meryl Streep scende dal primo al terzo gradino del podio scavalcata dal robottino ambientalista Wall-e e dal Woody Allen “spagnolo” di Vicky Cristina Barcelona che debuttano, rispettivamente, al primo e secondo posto. Tutti gli altri film in classifca perdono infatti due posizioni come Mamma mia! e No problem di Vincenzo Salemme, unico titolo italiano presente nei primi dieci, in quarta posizione davanti alla commedia demenziale Disaster Movie. Ma oltre al nuovo campione d’incassi della Disney-Pixar, 2,6 i milioni di euro incassati in quasi seicento schermi con l’altissima media per sala di 4.442 €, e al nuovo film di Allen, nessun’altro debuttante nelle sale dello scorso weekend entra nei primi dieci in classifica. L’atteso esordio di Alessandro Baricco dietro la macchina da presa con Lezione 21, si ferma infatti al quattordicesimo posto. Ma non sfondano neanche due nuove commedie a stelle e strisce di un certo richiamo come Quel che resta di mio marito, con Jessica Lange e Kathy Bates, e Fratellastri a 40 anni, con l’accoppiata di due comici come Will Farrell e John C. Reilly.

Infine l’altro debutto italiano dello scorso fine settimana, La perfezionista, film sul dibattuto tema dell’eutanasia che segna anche l’esordio al cinema del regista televisivo Cesare Lanza, non va oltre la 31/a posizione. Mentre risale due posizioni l’ultima Palma d’Oro di Cannes, il film di Laurent Cantet La classe, che passa dal decimo all’ottavo posto del box office Cinetel.

www.news.cinecitta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>