Film “La corazzata Potemkin”: grande restauro e ritorno al cinema

di Blogger Commenta

Il film “La corazzata Potemkin” è un film diretto da Sergej M. Ejzenštejn nel 1925. È una delle più note e influenti opere della storia del cinema, e per i suoi valori tecnici ed estetici è generalmente ritenuto fra i migliori film di propaganda nonché una delle più compiute espressioni della settima arte.

In Italia oramai è fantozzianamente divenuto simbolo di un cinema punitivo e noiosissimo. Ma “La corazzata Potemkin” è una delle pietre miliari della storia del cinema, un capolavoro del muto, un film che ha influenzato per anni registi di tutte le provenienze.
La corazzata Potemkin” è stato, inoltre, inserito nella lista dei 100 film fondamentali redatta dal Toronto Film Festival.

Il film, oggi, è stato oggetto di un restauro definitivo durato 10 anni, con il quale sono state restituite scene tagliate nel corso del tempo, tutti e 146 i cartelli delle didascalie e la colonna sonora firmata nel 1926 da Edmund Meisel. In pratica, il film è tornato ad una forma pressoché identitica a quella presentata per la prima volta a Mosca 85 anni fa.

Quest’edizione restaurata del film “La Corazzata Potemkin” sarà nuovamente in sala, negli USA, a partire dal prossimo 14 gennaio.

Il film “La corazzata Potemkin” è un racconto, parzialmente inventato, dell’ammutinamento dei marinai dell’incrociatore corazzato Kniaz Potëmkin Tavrievskil, scoppiato a Odessa il 27 giugno, uno degli episodi che si svolsero in Russia durante i movimenti rivoluzionari del 1905.
Commissionato dal governo sovietico per il ventennale, il film è costruito come un dramma in cinque atti che lo stesso S.M. Ejzenštejn titolò: 1) Uomini e vermi; 2) Dramma sul ponte; 3) Il sangue grida vendetta; 4) La scalinata di Odessa; 5) Il passaggio attraverso la squadra.
Ognuna delle cinque parti – paragonabili ai movimenti di una sinfonia – è imperniata su un elemento che ne costituisce l’unità visiva.

Trama del film “La corazzata Potemkin
Nel giugno del 1905, tra l’equipaggio della corazzata russa Potemkin regna un vivo malcontento a causa dei maltrattamenti cui sono sottoposti i marinai. Il malcontento si trasforma in ammutinamento, quando il comandante ed il medico dell’ unità rifiutano di accogliere le giuste proteste dei marinai per il pasto ricavato da cibi nauseabondi. La corazzata raggiunge quindi il porto di Odessa, dove il gesto compiuto dai marinai si diffonde rapidamente tra la popolazione, provocando manifestazioni di plauso e di incoraggiamento. Ma l’ intervento delle guardie imperiali reprime nel sangue l’entusiasmo della popolazione. Nel frattempo un’intera squadra navale della marina russa naviga verso la città sul Mar Nero per ricondurre all’ordine gli ammutinati del Potemkin. Quando lo scontro sembra irreparabile, e la fine della corazzata prossima, gli equipaggi delle navi inseguitrici rifiutano di aprire il fuoco e la Potemkin è salva.

Trailer del film “La corazzata Potemkin” – versione restaurata

– Regia: Sergej M. Ejzenstejn
– Sceneggiatura: Sergej M. Ejzenstejn, Nina Agadzhanova Sutko
– Cast: Alexandre Antonov, Vladimir Barskij, Grigori Aleksandrov, Levchenko Repnikova, Alexandre Levshin, Andrei Fajt, Ivan Bobrov, Marusov, Michail Gomarov
– Fotografia: Eduard Tisse’
– Montaggio: Grigori Aleksandrov, Sergej M. Ejzenstejn
– Musiche: Edmund Meisel
– Produzione: GOSKINO
– Distribuzione: CINELATINA – GENERAL VIDEO, SKEMA, SAN PAOLO AUDIOVISIVI
– Paese: URSS 1926
– Genere: Drammatico
– Durata: 71 Min
– Formato: B/N Muto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>