Harry Potter: finisce la saga e un’epoca

di Francesca Commenta

 

Una intera generazione, volente o nolente, è cresciuta a pane e Harry Potter e i più grandi, che hanno provato a snobbare la trasposizione cinematografica dei racconti di J.K. Rowling hanno finito per cedere, almeno per curiosità, alle avventure del maghetto più famoso di tutti i tempi. Adesso che la saga è finita e con essa un’epoca non mancano le lacrime e anche qualche colpo di scena. Si perchè sembra che proprio la scrittrice in queste ore abbia licenziato l’agente che prima degli altri si rese conto delle potenzialità della storia ed infatti, quest’ultimo, sta pensando di condurla dritta in tribunale. Sedici anni di lavoro insieme, insomma, non sono bastati a consolidare il rapporto tra i due e intanto gli occhi del pubblico sono tutti puntati sul finale di un testo fantasy che ha tenuto tutti con il fiato sospeso per tanto tempo.

Gli stessi attori diventati adulti sul set, hanno versato qualche lacrimuccia come confessa Daniel Radcliffe (Harry) al “Sunday Telegraph”: “Dopo aver girato l’ultima scena ho pianto”. Le cose non sono differenti per Rupert Grint, che interpreta l’amico del cuore Ron, che confessa come si sia rotto un vero e proprio incantesimo che li teneva tutti legati alla serie. Lo stesso attore che ha iniziato a recitare da giovanissimo diventando praticamente grande davanti le telecamere ha ribadito all'”Observer”: “Quando ho visto Daniel piangere ho capito che era veramente finita”. Triste pure il pubblico devoto a Harry Potter che però ha un motivo in più di trepidazione che, al momento, lo tiene distratto: l’uscita il prossimo 7 luglio de “I doni della morte”.

 

 

Di Emma Watson (Hermione) invece possiamo dire che è più presa dai racconti e dai ricordi romantici, tanto che racconta che la sua prima cotta sul set è stata per Tom Felton (il perfido Draco Malfoy) e adesso si fermerà un attimo dalla Brown University per muoversi nel mondo della moda.Del resto può permettersi un pò di riposo dopo dei guadagni incredibili per lei e per gli altri protagonisti, i quali nei sette film usciti finora hanno incassato 3,6 miliardi di sterline al box office mondiale. Se parliamo, poi, del solo protagonista ecco che in soli 21 anni di vita, ha accumulato un patrimonio di 28 milioni di pounds. Harry Potter ha portato un giro economico notevole al Regno Unito, comunque, dove l’intera saga è stata girata. Dei libri, invece, ne sono stati venduti per 225 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>