Frankenstein Junior: dal film al musical

di Francesca Commenta

 

Un film cult che si trasforma in un musical. Capita spesso e adesso è la volta di “Frankenstein Junior“, ispirato all’omonimo celebre film di Mel Brooks del 1974. La produzione in questo senso, sarà affidata alla Compagnia della Rancia per la stagione 2012/2013. Del resto un adattamento di questo genere mancava, visto che si tratta di una delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi. La storia è legata ad una parodia a del libro di Mary Shelley e ispirato al film in bianco e nero di James Whale del 1931. Gli aspiranti attori, intanto fremono, visto che mancano poche settimane all’inizio delle audizioni. In questo senso, si inizia il prossimo 4 giugno al  Teatro della Luna di Milano.

Il pubblico lo ama da sempre e la critica lo ha eletto come un cult movie indimenticabile. Non sono pochi coloro che ne conoscono le battute a memoria e si calcola che ne sono state vendute in tutto circa 500mila copie. A livello di riconoscimenti, si può ben dire che si tratta del DVD di maggior successo della storia dell’home video in Italia.

Dopo Per favore non toccate le vecchiette/The Producers, il cinema di  Mel Brooks passa al teatro con una commedia musicale in scena a Broadway per 485 repliche all’Hilton Theatre dal 2007 al 2009. Ora tocca pure all’Italia e sarà certamente un nuovo successo. A dirigere la versione italiana ci penserà Saverio Marconi con la regia associata di Marco Iacomelli e l’atmosfera sarà quella della fotografia “in bianco e nero” del film con una serie di battute esilaranti che non si allontaneranno troppo dalla realtà del film. L’atmosfera, infatti, sarà ricreata fedelmente, in particolare nella parte tra Frankenstein e il Mostro sulle note di “Puttin’ on the Ritz” di Irving Berlin. Se volete prendere parte alle audizioni, dovete recarvi il 4 giugno al Teatro della Luna di Milano dalle ore 9.30, il bando è disponibile su www.musical.it/audizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>