John Travolta: il cinema e Scientology

di Francesca Commenta

Quando si parla di Scientology iniziano le polemiche e intorno ci sono sempre due star fondamentalmente: Tom Cruise e John Travolta. Del primo si è già parlato abbondantemente in questi giorni, il secondo, invece, vuole dire la sua sull’argomento. Tuttavia, l’attenzione resta sempre puntata sulla fine del matrimonio tra Tom e la Holmes, pare proprio a causa della setta religiosa, che voleva allungare il suo dominio, forse, sulla figlia Suri. Travolta, scende in campo per smentire tutto, anche perché ha molto da dire, visto che è membro dell’organizzazione dal 1977. Ecco che, infatti conferma: “La mia religione mi aiuta a tenermi in forma.  Inoltre gioco a tennis cinque volte a settimana, sollevo pesi e mangio con misura“. L’occasione per parlare è stata fornita dal settimanale oggi, nel corso della presentazione del suo nuovo film “Le belve“.

Per Travolta, del resto, ultimamente, non è stata semplice la vita visto che è stato accusato di molestie nei confronti di uomini e, al momento, preferisce sorvolare sull’argomento. Ama di certo puntare l’attenzione sul suo matrimonio con Kelly Preston e sui tre figli. Il primogenito, Jett, è morto nel 2008 all’età di 16 anni a causa della sindrome di Kawasaki. Oggi ne sono rimasti due la femmina Ella Bleu, e il piccolo Benjamin, nato nel novembre 2010.

Commenta proprio quest’ultimo caso e dice: “Un figlio a 56 anni? In fondo è più facile: sai già cosa succede, sei più saggio.Certo, ora fatico più di un tempo a correre dietro a un bambino piccolo, ma mi tiene in forma. Ella Blue? Vuol fare l’attrice e io la sto aiutando. I sogni che facevo da giovane non esistono più, ma oggi ci sono i suoi. E realizzarli mi dà la stessa gioia”. Sono lontani insomma i tempi di Tony Manero, ma lui resta inossidabile nel tempo e va contro ogni critica, forte dal grande affetto dei suoi tanti fan. La religione che professa, poi, sembra fargli del bene e pere questo continua a difenderla, cercando di spegnere le critiche che da anni la interessano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>