John Travolta ha vinto la sua prima battaglia legale contro chi lo ha diffamato

di isayblog4 Commenta

 

Ha sempre ribadito di essere stato diffamato e di non aver mai avuto relazioni gay. Difficile confermare se abbia ragione o meno, intanto John Travolta, sembra aver vinto la sua prima battaglia legale di questo genere. Aveva, infatti, portato in tribunale Robert Randolph, autore di un libro nel quale si afferma che l’attore statunitense abbia da tempo delle frequentazioni equivoche. In particolare, si parlava della sua costante presenza nelle saune omosessuali. Nessun problema se fosse vero, se non per il fatto che è regolarmente sposato e la moglie potrebbe certamente mollarlo su due piedi.

A riportare la novità su John Travolta è il tabloid britannico The Daily Mail, il quale ha anche parlato di querela da parte dello stesso Randolph. Quest’ultimo, a sua volta, si era sentito screditato da parte dell’attore e dal suo staff e convinto di dire la verità era andato avanti.

Questa storia, rischiava di fare affondare le vendite del libro e, in più, coloro che lavorano per Travolta, avrebbero lasciato intendere che lo scrittore  avesse qualche problema mentale. Una lotta senza esclusione di colpi che però ha vinto il ben più famoso protagonista di Grease e La Febbre del Sabato Sera. Una consolazione limitata, però, visto che Travolta ultimamente è stato accusato da diversi uomini di comportamenti sessuali diversi da quello che ci si aspetterebbe da un uomo coniugato. Due denunce, a tal proposito, sono state successivamente lasciate cadere. Certo è che la sua vita da un pò di tempo è diventata più complessa del solito. La morte del figlio che amava tanto, Scientology che lo fa vivere in un modo definito da molti bizzarro e pure le accuse di omosessualità. Quanto ci sarà di vero? Il vero problema, secondo me, non è se Travolta sia gay o meno, ma la morbosità dei fan che si interessano esageratamente alla vita di una persona in fondo come tutti gli altri. C’è l’attore, l’uomo famoso, ma anche quello comune che vuole vivere la sua esistenza con tutti i pregi e i difetti del caso ed ha il diritto di farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>